A- A+
PugliaItalia
Il Salento raccontato nel bosco

Sono nuovi i modi con cui il Salento comunica: film e web festival, progetti moda, presentazioni di libri, mostre fotografiche, ma anche raffinata ospitalità e gentilezza di altri tempi. Arriviamo vicino Poggiardo, uno dei centri più esclusivi per i beni storici, artistici, archeologici di questa terra, ed entriamo in un viale immerso nel buio.

Le luci fioche per terra, intorno il bosco con i suoi rumori. Il percorso sembra interminabile. Camminiamo in silenzio affascinati e poi di colpo si aprono gli spazi e sotto gli alberi appaiono giovani suonatori di jazz, mentre Serenella Contino Circolone, accoglie insieme alla mamma Flora, tanti ospiti venuti per ascoltare la musica, gustare il cibo, ma soprattutto per respirare il bosco.

Comincia così questo giro turistico voluto dalla Regione Puglia e realizzato da Maison de Creatif, binomio irresistibile formato da un giornalista: Pierpaolo Sammartino, ospite affascinante, ed una giovane esperta di marketing territoriale: Mariangela De Carlo, deliziosa, che stanno completamente cambiando le regole della ospitalità turistica, Posti inediti, la sorpresa del programma, spettacoli insoliti con l’aiuto di Giuseppe Colafati e Giuseppe Giovanni Orsi, sindaco ed assessore alla cultura di Poggiardo.  

Ballo4
 

E Serenella Contino Circolone, si rivelerà nel suo essere “Alice nel bosco” che da bambina cercava di volare con l’ombrello ed oggi sgrana gli occhi chiari, danzatrice affascinante insieme a Pierpaolo, nello spettacolo di danza ottocentesca che si terrà l’indomani sera davanti alla Chiesa Matrice della Trasfigurazione, sempre a Poggiardo, nella piazzetta gremita dalla gente del posto e da tanti turisti.

Le dame e i cavalieri si sono vestiti all’interno del Palazzo della Cultura e la vestizione ha avuto un tono speciale, considerati gli intrighi di sottogonne e nastri, fiocchi e ricami. Le spalle lasciate nude, i guanti di pizzo, le calze bianche e soprattutto sempre il sorriso, lo stringersi le mani, lo scambio festoso fra dame e cavalieri che riprende il tono altamente comunicativo che doveva avere il ballo nel passato.

Per creare amori, intrighi, soluzioni ed accordi, per riportare noi in altri tempi di grande eleganza e bellezza a cui non resistono neanche i giornalisti nazionali ospiti, che scelgono di ballare. Si balla il valzer, la mazurka, la quadriglia, le contraddanze e le musiche sono firmate da autori celebri come Paganini mentre le dame portano legato al polso il Carnet de Bal.  

Assunta Fanuli, direttrice artistica per la Puglia della Società di Danza, dirige i suoi romantici ospiti che ballano in tutta Italia in posti bellissimi, e che alternano al momento della danza quello del convivio e delle scenografie che riportano al passato, forse per staccarsi almeno per una notte da un presente difficile.                

Tags:
salentoboscosammartinopugliapoggiardo
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.