A- A+
PugliaItalia
Corato, Io Donna : cortometraggio doc Girato tra la pasta di Puglia

Nel giugno 2012 gli stabilimenti di Granoro si sono trasformati, per un giorno, in un set cinematografico: un cast d’eccezione composto da Margherita Buy, Massimo Wertmuller, Sergio Rubini, Crescenza Guarnieri, Giampaolo Morelli, sono stati impegnati a Corato per la realizzazione di alcune scene del cortometraggio IO DONNA, tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore barlettano Matteo Bonadies. La Puglia occupa un ruolo importante nella vita e nei ricordi della protagonista, Clara (Margherita Buy), che si rifugia nel pastificio di famiglia per un momento catartico di riflessione e per rivivere le pagine della vita che non ha vissuto.

Il cortometraggio, diretto dal regista e attore romano, nonché Direttore Artistico del Teatro Comunale Traiano di Civitavecchia Pino Quartullo, già famoso per i due film tratti dai libri di Federico Moccia ("Scusa ma ti chiamo amore" e "Scusa ma ti voglio sposare" e numerosissimi altri lavori televisivi e teatrali), sta partecipando a vari Festival, ha vinto vari premi in Sicilia e a San Marino (miglior corto al San Marino Film Festival) ed ha recentemente conseguito nel novembre 2013  al Festival Corto Corrente Acis- Città di Fiumicino (dir. Art. Fernanda De Nitto) il “Premio Speciale della Giuria alla Regia”. Il progetto ha inoltre ottenuto il riconoscimento del Ministero dei Beni Culturali, conseguendo il più alto punteggio annuale per i cortometraggi. La produzione è stata curata dalla società Emmebi Film, la produzione esecutiva è di Gregory Jason Rossi e Francesco Di Lecce; le scene sono  di Claudio Cosentino, i costumi di Nicoletta Ercole.

Per Granoro che ha aperto le proprie porte al cinema d’autore contribuendo a trasmettere i valori di un Sud sano, della tradizione familiare che si tramanda anche in azienda, la collaborazione con “Io Donna” ha rappresentato un’opportunità di crescita delle risorse del proprio territorio agli occhi di chi, ogni giorno, guarda alla Puglia con sempre più rinnovato interesse.

GranoroDedicato
 

Il Cortometraggio “Io Donna” sarà proiettato al pubblico a Corato giovedì 23 gennaio, alle ore 20.30 presso il Cinema Alfieri (ingresso gratuito). Ospite della serata proprio il regista Pino Quartullo, che in Puglia sarà impegnato a Bari il 25 e 26 gennaio al Teatro Team in compagnia di Sabrina Ferilli e Maurizio Micheli con la commedia “Signori…La Patè de la Maison”.

 

LA TRAMA DI “IO… DONNA”

Clara (Margherita Buy), giornalista, è in un momento delicato della sua vita: è per lei il momento di fare un resoconto  della sua esperienza sentimentale, troppo spesso messa in secondo piano rispetto alla vita lavorativa. Nella sua villa al mare, si scatena una sorta di processo, animato da personaggi del suo passato, ma anche, in maniera un po’ onirica e un po’ surreale, dai suoi rimorsi. Al termine di questo suo incontro/scontro con la sua vita passata, Clara decide di effettuare un viaggio catartico, che la possa purificare da errori e fughe, ritornando nel suo paese natale in Puglia. Si rifugia quindi nel pastificio di famiglia per dedicarsi alla scrittura di un romanzo, con il quale potrà rivivere, con la fantasia, le pagine di quella vita che, se ne rende conto solo ora, non ha vissuto.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
granoroio donnapastacortometraggiobuy
Loading...
i blog di affari
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
PROGETTI PER CARCERI, GIUSTIZIA, VOLONTARIATO, CINEMA, DONATORI SANGUE
Boschiero Cinzia
Aggio esattoriale da abolire: denuncia di PIN
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.