A- A+
PugliaItalia
IMG 0034

Una piccola rassegna di arte che Giuseppe Bellini e Maria Milici hanno creato per un pubblico numeroso ed attento. L’accoglienza è calda, sensibile, in questo palazzo di incredibile bellezza che fa da scenario onirico alla serata.  L’apertura è molto gradevole, con movimenti del corpo fatti da due giovani donne secondo la filosofia del “Terzo Paradiso”, centro di discipline olistiche. I movimenti sono eleganti, ampi, e le braccia e le gambe ritornano al corpo come dopo abbracci con l’aria, con il vuoto, con le proprie emozioni.

Al piano Elisabetta Pani, che crea una azione musicale partecipativa di grande impatto, legando i movimenti dei corpi a dimensioni acustiche eleganti. Giusi Zaccagnini “racconta “ la Fenice, e dopo, il passaggio nella stanza accanto riserva la presentazione dei gioielli di Marlì. In scena incredibili diari di femminilità esasperate da trucco, parrucche, paillettes, strass, movimenti.

Esistenze di gioielli minuziosamente raccontate dalle mani, dal collo, dai lobi delle orecchie, ma scomposte dai movimenti che ne rendono difficile l’identificazione. Creature vivaci, che cercano di chiudere con le capigliature eccessive ed i trucchi iridescenti i racconti dei gioielli sugli abiti neri.

I gioielli barocchi, talvolta etnici con inserti di nero e di oro, ma anche colorati con toni di verde e topazio o candidi di perle, si colgono lentamente per la copiosità degli accostamenti. Ma raccontano ugualmente con le forme e i colori, le suggestioni di luoghi e culture diverse. Sperimentano nuove tecniche che intrise di tradizione ed esperienza, dialogano con il futuro.

Contaminazioni contemporanee tra moda, arte etno tribale e design. Marlì sembra pervasa dalla sensualità del colore e della materia. Una rassegna gentile per gli sforzi, per la voglia di realizzare un evento, per l’impegno, per l’intreccio di materiali e forme per narrare la pluralità dei desideri di questi giovani artisti. Tutti pugliesi, tutti alla ricerca delle proprie radici, scoprendo però lo spirito guida di una nuova possibile creatività esistenziale.                                                            

Tags:
fenicepalazzo fizzarottibari
i blog di affari
Separazione, padre assente da 20 anni: così i figli possono chiedere i danni
di Avv. Violante Di Falco *
Covid, per il siero benedetto denunciano i genitori. Così invocano la libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.