A- A+
PugliaItalia
Mediazione civile1

"Dove, come e quando Mediare: le novità introdotte dalla L. 98/2013” è il titolo del convegno promosso dal coordinamento per la Puglia dell’ANPAR, Associazione Nazionale per l’Arbitrato e la Conciliazione, in collaborazione con il CRAP, Circolo Ricreativo dell’Amministrazione Provinciale di Bari, e la Banca del Tempo - I Solidali nel Tempo, che si terrà a Bari, presso la sala consiliare della Provincia.

Il convegno si propone di esaminare le novità in tema di Mediazione civile, attraverso un confronto tra gli operatori del settore, all’indomani dell’entrata in vigore della L. 98/2013 di conversione e modificazione del Decreto del Fare. Ospiterà interventi che abbracceranno le tematiche della reintroduzione della obbligatorietà, della competenza territoriale, dell’incontro di programmazione tra il mediatore e le parti, del nuovo ruolo del Giudice e dei costi e degli aspetti fiscali della procedura.

anpar orig finito

La legge 98/2013 incide in maniera significativa sull’istituto originariamente presentato nel  2010, rendendo la mediazione una concreta fase pre-processuale, con la previsione dell’assistenza obbligatoria dell’avvocato, in una logica sempre più orientata a rendere efficiente l’intero sistema Giustizia.

Il convegno sarà aperto dai saluti del presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, del presidente del CRAP, Corrado Sellini e del presidente della Banca del Tempo, Angelo Bovino, e sarà introdotto dalla coordinatrice ANPAR per la Puglia, Marisa Cataldo.

mediazione civile

Proseguirà con gli interventi di: Maurizio Rossi, formatore ANPAR, su “La competenza territoriale e l’incontro di programmazione”; Rosa Digiulio, mediatrice civile su “La formazione del Mediatore”; Domenico Lenoci, giudice onorario del Tribunale di Bari, su “Il nuovo ruolo del Giudice e l’art. 185 cpc”; Giovanni Stefanì, consigliere referente per la Mediazione e l’Arbitrato dell’Ordine degli Avvocati di Bari, su “L’avvocato in Mediazione: tra il diritto di mediare e il dovere di assistere”; Francesco Ricci, presidente della Commissione Arbitrato, Conciliazione e Mediazione dell’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bari, su: “Il ricorso alla mediazione e gli incentivi fiscali” Le conclusioni saranno affidate al presidente dell'ANPAR, Giovanni Pecoraro. Seguirà dibattito.

Mediazione civile3

L’evento è realizzato con il patrocinio della Provincia di Bari, dell’Ordine degli Avvocati di Bari e dell’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bari. Partecipazione gratuita, con garanzia crediti formativi agli iscritti all'Ordine degli Avvocati di Bari e all’ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bari.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
avvocatianparmediazione civileprocessilenocicataldodigiulio
Loading...
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
FONDI PER BREVETTI, PER LA SANITA’, PER LA TUTELA LAVORATORI E MEDITERRANEO
Boschiero Cinzia
L’Ue contro la Rai, soffiano venti di censura e svolta autoritaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il ritorno di Dibba: “Conte scalzato dai poteri forti. Rientro solo se..."
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.