A- A+
PugliaItalia
710px Santa maria lecce
 

Nel cuore della città del Barocco, ossia in Piazza S. Oronzo, si erge l’aggraziata chiesetta di Santa Maria della Grazia, risalente ai primi decenni del Cinquecento, cui fa anche capo e riferimento la storica Confraternita religiosa dell’Immacolata.

In detto luogo sacro, vige ancora l’abitudine di celebrare la Novena in preparazione alla festa dell’Immacolata Concezione che, com’è noto, ricorre l’8 dicembre.

In conformità a lontanissimi ricordi dell’infanzia al paesello, rinverditi una ventina d’anni addietro quando, trovandomi a lavorare a Milano, intervenivo ai riti in questione nel Duomo di quella città, anche adesso che vivo a Lecce prendo parte alla Novena.

Stasera, nonostante il tempo inclemente, l’ho giustappunto fatto: eravamo solamente in dieci all’interno del minuscolo tempio, compresi tre priori della confraternita e un diacono, niente altare con candele accese, niente file di banchi, niente organo, ma appena dieci comuni sedie disposte a semicircolo ai piedi del simulacro della Madonna.

Santa Maria della Grazia Lecce 1210
 

Un rito all’insegna dell’estrema semplicità, ma, non per questo, meno intenso e sentito. Come al solito, in chiusura, le brevi strofe  di un canto religioso dedicato alla Vergine:

Ci hai dato l’aspettato di ogni tempo,

tante volte promesso dai profeti.

Ora noi con fiducia domandiamo

la forza che dà vita al mondo nuovo.

Rit.

Santa Maria della speranza

mantieni viva la nostra attesa.

Con i tempi che corrono, è certamente difficile coltivare la speranza e, soprattutto, nutrirla dentro. E però, anche circondati dal buio pesto, perché rinunciarvi?

di Rocco Boccadamo

Iscriviti alla newsletter
Tags:
leccenovenasperanzafededevozionerocco boccadamo
i blog di affari
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.