A- A+
PugliaItalia
Lettieri (FI-PdL), 100 mila posti di lavoro persi
"Centomila posti di lavoro persi in neanche due anni devono indurre il governo Vendola ad una riflessione seria e quindi onesta sul proprio operato in questi otto anni di gestione politico-amministrativa della Puglia e ad abbandonare i toni da marcia trionfale sui risultati ottenuti", lo dichiara in una nota Luigi d'Ambrosio Lettieri, capogruppo FI-PdL Commissione Sanità Senato e Coordinatore cittadino Bari.
 
"E vero che la crisi contingente gioca un ruolo importante e che a livello nazionale anche il governo Letta ha prodotto interventi inutili ai fini della crescita quanto deleteri sul piano sociale ed economico".
 
"Ma è un fatto che la sinistra vendoliana, sostenuta dal Pd, non ha fatto nulla per fronteggiare la crisi, anzi l'ha resa ancora più devastante inasprendo il carico fiscale e confermando anche per l'anno prossimo un bel regalo di tasse, nonostante abbia sbandierato ai quattro venti un bilancio in pareggio. Dopo aver disastrato il sistema sanitario regionale, facendo pagare caro ai cittadini pugliesi errori di gestione e sprechi, Vendola continua a cantare una Puglia migliore che non c'è".
 
"Peccato che il controcanto sia quello di centomila posti di lavoro persi, di oltre ventimila lavoratori in cassa integrazione solo a Bari, delle imprese che chiudono battenti e delle famiglie allo stremo.
Qualche volta, a Roma come a Bari, Letta e Vendola si facciano sfiorare dal dubbio che gli italiani e quindi anche i pugliesi, non hanno l'anello al naso".
Tags:
d'ambrosio lettierifilavoroposti
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.