A- A+
PugliaItalia
Vendola Gentile1
 

Reparti di radiologia aperti sino alle 24 in settimana e dalle 8 alle 20 il sabato e la domenica: la Regione Puglia cerca di abbattere così le lista di attesa in sanità a partire da inizio gennaio 2014. E' quanto definito in una delibera approvata dalla giunta regionale, che è frutto di un accordo con gli operatori sanitari sulle prestazioni aggiuntive. Saranno così potenziate 26 prestazioni diagnostiche.

Si parte da gennaio e si andrà avanti con la sperimentazione sino a maggio.

“Noi oggi presentiamo un programma di riorganizzazione dei modelli di lavoro nei nostri ospedali che, anche con incentivi intelligenti, possa consentire l’abbattimento delle liste d’attesa. Un provvedimento lungamente concertato e approfondito che contiene un messaggio molto forte”.

Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola al termine della conferenza stampa per la presentazione della delibera, approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla salute Elena Gentile, finalizzata all’abbattimento delle liste d’attesa in sanità.

Liste dattesa1
 

“Ora che la Regione Puglia esce dal piano di rientro, esce dal territorio più terremotato e torna alla normalità, io non vorrei che qualcuno pensasse di poter tornare ai tempi andati – ha spiegato Vendola - dobbiamo andare avanti con il cambiamento. Abbiamo fatto un cammino lungo e difficile, abbiamo dovuto scalare le montagne, risanare i conti della sanità senza che venisse ferito il diritto ad avere servizi, assistenza e cura da parte dei cittadini e degli ammalati. È stato veramente un tragitto di guerra”.

Per Vendola dunque “questo è il momento per ripartire, proprio perchè stiamo per uscire dal cono d’ombra dei tagli, dei contenimenti coatti di una ragioneria feroce che ha falcidiato i nostri conti. E’ il momento per  ripartire non avendo più alibi in termini di ricostruzione di modelli organizzativi, di reingegnirizzazione del sistema, in termini di cambiamento”.

Liste attesa
 

“In questo quadro – ha aggiunto Vendola - la delibera sull’abbattimento delle liste d’attesa è la più strategica di questa fase di riqualificazione del sistema sanitario pugliese”.

“Non è possibile  immaginare – ha concluso il Presidente - che le grandi macchine per  la diagnostica lavorino poche ore al giorno e che invece si allunghino le liste dei cittadini che hanno diritto di sapere se hanno una malattia oppure no. È per noi un impegno forte che di giorno in giorno rilanceremo cogliendo tutti gli elementi del sistema sanitario che meritano di essere bombardati da una guerra di cambiamento.  Bisogna voltare pagina. Ci stiamo provando con tutte le nostre forze”.

(gelormini@affaritaliani.it)

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sanitàvendolagentilesvoltaliste d'attesavisite notturne
i blog di affari
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*
Il banco vuoto
Pierdamiano Mazza
Certificazione verde e MOG231
di Guido Sola
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.