A- A+
PugliaItalia
Discarica3
 

Ingenti materiali di scarto e rifiuti anche pericolosi, diverse tonnellate di pneumatici e lastre di eternit. Un’amara scoperta quella fatta dal Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari, con le proprie unità dislocate su tutto il territorio pugliese, alle pendici del Gargano.

I militari specializzati della Sezione Operativa Navale Guardia di Finanza di Manfredonia, nel corso di servizi avviati nel territorio del basso foggiano, hanno infatti individuato e sottoposto a sequestro un’area di 23.000 metri quadri, in località Monte Aquilone nel comune di Manfredonia, di fatto utilizzata come discarica di rifiuti speciali.

Le Fiamme Gialle, dopo una serie di attente perlustrazioni eseguite in alcune zone dell’agro Sipontino, hanno trovato gran parte del quantitativo di rifiuti speciali all’interno di grotte e profonde spaccature tipiche del terreno della zona.

L’Arpa Puglia sta procedendo alla catalogazione dei rifiuti giacenti sull’area e all’analisi del rischio inquinamento: saranno in tal modo valutati i più appropriati interventi di bonifica. Le Fiamme Gialle, nel frattempo, hanno già avviato le procedure di collaborazione con il comune di Manfredonia per procedere al recupero e al corretto smaltimento o riciclo del materiale in questione. Ancora non identificati i responsabili del reato di inquinamento ambientale.

Tags:
manfredoniadiscaricapoliziasequestro
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.