A- A+
PugliaItalia
gadaleta rosalba2

“Se i contenuti dal quadro accusatorio tracciato dalla Procura nell’ordinanza cautelare del Gip risultassero comprovati, l’allarme lanciato gli anni scorsi dalle associazioni ambientaliste e dai cittadini sull’impatto devastante dei lavori del ‘grande porto’ risulterebbe purtroppo confermato, con responsabilità importanti a carico di ex amministratori, tecnici e rappresentanti delle imprese affidatarie dei lavori”. Così l’assessore  all’ambiente del Comune di Molfetta, Rosalba Gadaleta.

“In particolare – aggiunge l'Assessore – provoca inquietudine l’ipotesi di una discarica abusiva all’interno del cantiere del porto contenente ordigni bellici rimossi durante le operazioni di dragaggio del fondale e materiale di risulta delle opere di scavo sottomarino. Si tratterebbe di una violazione chiara della normativa sulla gestione dei rifiuti speciali su cui, come amministrazione, chiederemo di fare luce fino in fondo. Ci stiamo attivando per richiedere alla magistratura di disporre le verifiche tecniche necessarie ad accertare la presenza di eventuali pericoli per la salute dei cittadini.

molfetta porto comm

A questo si aggiunge l’irreversibile deturpamento di un’area che prima della costruzione della grande opera era un elemento caratterizzante del paesaggio molfettese, assoggetta a vincolo storico-paesaggistico. Così come risulta ormai gravemente compromesso l’habitat ambientale dell’area costiera interessata dai lavori, anch’essa assoggettata a vincoli imposti dalla normativa europea e nazionale in tema di ambiente.

Non ‘stenderemo un velo pietoso’ come piacerebbe probabilmente a qualcuno su questa vicenda - ribadisce Rosalba Gadaleta - ma nel pieno rispetto del lavoro della magistratura, faremo fino in fondo la nostra parte di custodi del futuro della comunità, del territorio e del paesaggio”.

(gelormini@affaritaliani.it)

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gadaletamolfettaambienteassessoreportodiscarica
i blog di affari
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro
Quando artisti e comunicatori uniti diventano Ambasciatori di Pace
CasaebottegaJalisse
Covid, nuovi varianti in vista: l'emergenza virale è normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.