A- A+
PugliaItalia
Moro, Comm. d'inchiesta Far luce obbligo morale

“Da poche ore si è insediata la Commissione bicamerale d'inchiesta sull’assassinio del presidente Aldo Moro e della sua scorta, brutalmente ammazzata in via Fani il giorno del suo sequestro. Un caso che dopo trentasei anni resta coperto da inquietanti ombre che feriscono la nostra democrazia. In qualità di componente della Commissione mi impegnerò al massimo perché si faccia finalmente piena luce", dichiara Luigi d’Ambrosio Lettieri (FI) a margine dell’insediamento della Commissione parlamentare di Inchiesta sulla strage di via Fani, il sequestro e l’assassinio di Aldo Moro.

dAmbrosio Lettieri5
 

"Al neo-presidente Fioroni va il mio augurio di buon lavoro. Sono certo che sarà una collaborazione proficua al servizio del Paese per la ricerca della verità – non già giudiziaria – ma civile e politica, su quanto accadde nei giorni tragici del sequestro Moro, che hanno profondamente condizionato il corso della storia del nostro Paese".

"Lo dobbiamo a quegli uomini - aggiunge Lettieri - che hanno sacrificato la loro vita. Lo dobbiamo al presidente Moro. Lo dobbiamo ai loro familiari. Lo dobbiamo a tutti gli italiani. Fare luce è un obbligo morale, politico e civile”.

Grassi Gero
 

Sottolinea il successo di uno sforzo lungo l'artefice del percorso che oggi porta al varo della Commissione d'Inchiesta, Gero Grassi (PD): "Ho lavorato tantissimo perché la legge sulla Commissione Moro fosse approvata. Mi sono speso perché fosse convocata la Commissione. Ho già tenuto settanta incontri in tutta Italia per destare attenzione e raccontare la vita e la morte del caso Moro".

"Gli ostacoli, le diffidenze, gli interessi, gli omissis, nonostante i 36 anni, sono stati tantissim", aggiunge Grassi "Molti hanno detto 'Ma chi te lo fa fare?'. Me lo impone la volontà della verità ed il rispetto per la Storia. Me lo impone la stima per Aldo Moro e la volontà di contribuire all'Italia migliore. Oggi possiamo ...facciamolo per chi viene dopo di noi pur sapendo che faranno di tutto per ostacolare la verità. Di tutto".

(gelormini@affaritaliani.it).

 
 
Tags:
morod'ambrosio lettiericommissioneinchiestagrassi
i blog di affari
Separazione, padre assente da 20 anni: così i figli possono chiedere i danni
di Avv. Violante Di Falco *
Covid, per il siero benedetto denunciano i genitori. Così invocano la libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.