A- A+
PugliaItalia
Olivieri e Realtà Italia Sinergie mediterranee

‘Serve un cambio di passo nella gestione delle grandi vertenze che il centro sinistra pugliese non è ancora riuscito a risolvere in questi dieci anni di governo. Mi riferisco soprattutto all’ambiente, alla sanità e al lavoro’ lo ha detto Michele Emiliano durante l’incontro promosso da Realtà Italia al Nicolaus Hotel di Bari.

Considero Vendola - ha continuato l’ex sindaco di Bari e candidato alle primarie del centrosinistra del prossimo 30 novembre - un grande iniziatore di un processo di cambiamento che deve essere ulteriormente approfondito. Se i pugliesi  daranno  al centrosinistra il terzo mandato significa che non vogliono tornare verso il passato ma chiedono una coalizione più pragmatica, più efficiente, meno litigiosa, meno chiacchierona e soprattutto capace di portare a casa risultati che migliorano la vita di tutti.

Dal punto di vista politico – ha concluso Emiliano – le primarie sono un congresso. I pugliesi devono stabilire qual è il tasso di innovazione che il centrosinistra deve inserire nel suo progetto di governo. Se vincerò io questo tasso sarà molto forte e le cose cambieranno in maniera sostanziale fermo restando i principi e i valori della coalizione. Se vincerà uno dei due candidati vendoliani le cose rimarranno più o meno come sono ora’.

olivieri emiliano d'alfonso
 

 

Emiliano -  ha detto il presidente di Realtà Italia, Giacomo Olivieri  - è un moderato come noi e questa sua dote sicuramente aiuterà la Puglia ad uscire dalla delicate fase di conflittualità che sta vivendo. Ma Michele è anche un politico capace di mantenere le promesse. E’ un innovatore che può traghettare la nostra regione in una dimensione più ampia. Ha tutte le carte in regola per diventare un faro per l’intero Mezzogiorno, quel faro che manca ormai da tanti anni".

"A lui oggi  - ha concluso Olivieri – abbiamo deciso di consegnare il documento di intenti per le regionali 2015 firmato Realtà Italia e Centro Democratico, con la consapevolezza che lo terrà in grande considerazione quando, dopo le primarie, sarà chiamato a definire i punti del suo programma politico’.

Ospite dell’incontro Luciano D’Alfonso, Presidente della Regione Abruzzo: "Michele Emiliano - ha detto - è sempre stato generoso con l’Abruzzo. Ogni volta che lo abbiamo cercato lui si è sempre fatto trovare disponibile a impegnarsi. Ma non sono qui a Bari soltanto per riconoscenza. Io credo che una testimonianza quando viene dall’esterno contribuisce con luce migliore a mettere in evidenza qual è il valore sia della posta in gioco e sia delle persone in campo".

olivieri emiliano sala2
 

"Lui ha fatto il sindaco a petto nudo - ha proseguito D'Alfonso - e non poteva essere diversamente considerati il suo modo di essere e le sue precedenti esperienze professionali. Rappresenta il candidato ideale per il centro sinistra pugliese anche per la sua autonomia  di valutazione che in questi anni gli ha permesso di non risultare rinunciatario sia nel dibattito politico territoriale e sia in quello centrale. E l’autonomia è la risorsa più significativa quando si fa parte della classe dirigente’.

L’incontro si è aperto con un saluto del sindaco di Bari, Antonio Decaro che ha sottolineato la solidità e l’efficacia del rapporto politico instaurato tra il Pd e Realtà Italia ‘una collaborazione politica – ha detto il primo cittadino barese -  che mi ha aiutato a vincere le elezioni e che mi permette di sentirmi protetto. Sono grato a Emiliano per avermi convinto a fare il Sindaco di Bari. Fare il sindaco nella propria città è il mestiere più bello del mondo. E per me lo sarà ancor di più dal prossimo primo gennaio, quando Bari diventerà la quinta città metropolitana più grande d’Italia con oltre un milione e duecentomila abitanti’.

A coordinare i lavori Alfredo Borzillo, coordinatore per la Puglia di Realtà Italia, e il consigliere regionale Tommy Attanasio. Quest'ultimo ha illustrato sinteticamente, prima di  consegnarlo a Michele Emiliano, il documento d’intenti per le 'regionali 2015' elaborato da Realtà Italia e Centro Democratico dove è scritto a chiare lettere che 'si vuole una Regione aperta a tutti, più trasparente ed efficiente e soprattutto più attenta alla persona e ai suoi bisogni primari.

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
emilianoolivierirealtà italiad'alfonsoregioneprimariedecaro
i blog di affari
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
DONAZIONI DI SANGUE, AIUTI E PROGETTI PER AGRICOLTURA E BIOGAS
Boschiero Cinzia
Atti fiscali illegittimi: Convegno a Milano il 20 maggio
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.