A- A+
PugliaItalia
Ostuni, Riordino Ospedaliero S.I. tenta la mediazione

I delegati nazionali al congresso e referenti  provinciali di Sinistra Italiana, Claudio Santoro di Ostuni (Br) e Aurora Grassi di Cisternino (Br), annunciano una serie di importanti iniziative per i prossimi giorni, che si terranno tra Ostuni e Cisternino: in merito ai riflessi del Piano di Riordino Ospedaliero, soprattutto per l'area nord della provincia. Presenti anche alcuni rappresentanti del comitato di Ostuni, tra cui il presidente Giovanni Amati, che da settimane stanno portando avanti forme pacifiche di protesta per sensibilizzare le istituzioni sul tema della tutela del diritto alla salute.  

Brindisi Ostuni SI
 

"Nelle scorse ore ho avuto un confronto diretto col presidente della Regione Michele Emiliano - ha detto Claudio Santoro - che ringrazio per la disponibilità nell'ascolto alle istanze da me presentate. Per sabato pomeriggio, 18 marzo alle ore 15.30 presso la Biblioteca Comunale di Ostuni abbiamo organizzato un incontro: con ogni probabilità il governatore non potrà esserci, ma mi ha assicurato che ci sarà in sua rappresentanza Giancarlo Ruscitti, direttore generale del Dipartimento Salute della Regione, attualmente unico interlocutore valido per discutere del Piano di Riordino.

"Non ci accontentiamo delle briciole - precisa Santoro - chiediamo che i reparti di pediatria e cardiologia con tutte le affermate professionalità che negli anni hanno garantito un elevato livello di assistenza, possano tornare ad essere operativi nella loro completezza"

"Stiamo costituendo, insieme al comitato, un pool di tecnici che produrrà una proposta concreta da indirizzare alla Regione e che sottoporremmo già sabato a Ruscitti", ha ribadito il delegato dell'assemblea nazionale Claudio Santoro.

E poi aggiunge: "Mi auguro che tutti insieme, perchè solo questo ci può dare la forza, riusciamo ad ottenere il rispetto dovuto per il nostro territorio e per la nostra gente. Mi auguro che il presidente Emiliano possa dare delle risposte concrete a quanto noi esporremo a lui, naturalmente antecedenti al 30 Aprile, giorno in cui si terranno le primarie del Partito Democratico".

ostuni
 

"Prendiamo le distanze dalla richiesta formulata dal sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola - sottolinea, quindi, con decisione - dove chiede l'apertura degli ambulatori di pediatra e cardiologia H 12, noi insieme al comitato e all'intera popolazione non accettiamo questa richiesta a ribasso, ma al contrario chiediamo la riapertura dei reparti, ma soprattutto la presenza dei posti letto per quello che la legge concede in rapporto con gli abitanti.

Infine dichiara: "Facciamo un appello a tutte le forze politiche che ringrazio personalmente, per la volontà di raggiungere lo stesso obbiettivo è alle popolazioni coinvolte,  di placare i toni di polemica nei confronti del presidente della regione Puglia che ad oggi ci ha teso la mano, se questo importante tentativo di confronto sarà vano, saremo costretti a continuare la nostra battaglia che evoca la volontà del popolo".

Aurora Grassi, consigliere comunale di Cisternino e delegato di Sinistra Italiana nell'assemblea nazionale, aggiunge: "Nei prossimi giorni organizzeremo una manifestazione, anche a Cisternino,  per spiegare le criticità che il piano di riordino ha nei confronti del nostro territorio".

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ostuni piano riordino ospedaliero mediazione sinistra italianamichele emilianoclaudio santoro
i blog di affari
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.