A- A+
PugliaItalia
MassimoCassanoBari – L’ultima grana arriva dall’Irlanda ma gli scossoni potrebbero essere tutti interni ai confini nazionali. L’articolo dell’Irish Sun per il quale Silvio Berlusconi, su segnalazione della polizia tributaria italiana, sarebbe finito sotto i riflettori dell’unità investigativa speciale irlandese per evasione fiscale e riciclaggio arriva all’inizio di una settimana che si annuncia cruciale per i destini, in primis, del centrodestra. A sette giorni di distanza dal giudizio di primo grado per il Cavaliere sulla vicenda Ruby e mentre vanno spente sul nascere le tentazioni di ribaltone al Governo nate a sinistra, tanto quanto le polemiche interne e i venti di scissione che spirano dopo l’annuncio del restyling del Pdl: “Se si torna a Forza Italia rifaccio la destra”, aveva chiosato Gianni Alemanno, non nascondendo i malumori degli ex aenne, e Raffaele Fitto, secondo molti pronto a scalare il partito fino alla segreteria, ha chiesto un confronto interno con tanto convocazione dei gruppi parlamentari. Che cosa sta succedendo nel centrodestra? Come sarà la nuova creatura politica e quali le priorità? E che cosa accade a livello locale, con la macchina per le comunali 2014 nel capoluogo già in moto?  Affari nel ha parlato in esclusiva con il senatore Pdl Massimo Cassano.
 
 
Prima facciamo un passo indietro: si stanno insediando in questi giorni i Sindaci eletti alle ultime amministrative, tutt’altro che positive per Pdl e centrodestra. Il coordinatore regionale Amoruso ha parlato di un secondo turno che solitamente non vi aiuta ma ha anche aperto ad una valutazione sui candidati, senza nascondere che, su più di un fronte, qualcuno dei vostri “ha remato contro”: che cosa non ha funzionato?
 
“Non so a chi facesse riferimento lui ma il problema è che, specialmente al Sud, non abbiamo avuto la possibilità di fare alleanze con partiti nazionali forti, a parte l’Udc. In molti casi è stato un problema di coalizione, ad esempio senza la Lega che al Nord, nonostante la flessione, ha portato punti percentuali importanti. Poi certamente va fatta una riflessione di tipo organizzativo e l’aspetto più importante riguarda proprio la scelta dei candidati alla carica di Sindaco ma dobbiamo imparare a non andare da soli al voto e costruire alleanze più larghe”. 
 
Le larghe intese a livello nazionale sembrano star gravando maggiormente sul vostro elettorato: è così?
 
“Non credo perché le amministrative sono una partita diversa. È vero invece che facciamo più fatica sul voto locale e che ci penalizza in particolare il secondo turno”.
 
Che cosa accade ora ai piani alti del partito? Quella del ritorno a “Forza Italia” sembra ormai più che un’ipotesi, anche se un ex aenne come Maurizio Gasparri invitava a “guardare avanti”. Così come circola la nuova figura dei coordinatori con obiettivi di budget da raggiungere, pena la mancata riconferma…
 
“Sì c’è la possibilità, allo studio, che si formi nuovamente Forza Italia in una nuova struttura: perché no? Berlusconi ha sempre idee brillanti, l’importante è che, quale che sia la forma, ci sia una novità che dia quanto è mancato finora, e parlo in primis di ricambio della classe dirigente, di alternanza delle persone, di maggiore attenzione al marketing, ma anche di tanto altro. I coordinatori a budget, invece, non credo che saranno realtà, ma aspettiamo i prossimi giorni per capire meglio.”
 
(Brunetta: "Forza Italia modello di successo: le cose che funzionano perchè non possono tornare?)
 
I nuovi scenari, a forte trazione manageriale stanno portando più di qualche malumore: è plausibile il rischio di un’eventuale scissione? Da tempo, peraltro, complice il duplice impegno di Angelino Alfano nell’esecutivo, si parla di una possibile ascesa di Raffaele Fitto alla guida del partito…
 
“No quello della scissione non mi sembra un rischio plausibile, semmai qualcuno degli ex aenne sta pensando di riorganizzare il vecchio partito. Per il resto non ci sono notizie di avvicendamenti alla guida del Pdl: Angelino Alfano finora è stato un ottimo coordinatore e Raffaele Fitto ha mostrato le sue qualità: poi ben venga qualsiasi cambio generazionale, qualche idea nuova fa bene, non ci possono essere status perenni né possiamo restare chiusi in un’epoca; dobbiamo aprirci a spazi e contributi diversi”.
 
Nell’immediato quali sono le contromosse urgenti da prendere, anche in vista delle comunali nel capoluogo del 2014? Congressi e primarie sui territori?
 
“Congressi ogni due anni sui territori e organizzazione di alleanze allargate per una scelta più democratica dei candidati”.
 
A proposito, la corsa al dopo Emiliano è una sfida con la quale si cimenterebbe? E chi vedrebbe tra i potenziali competitors spendibili per la nomination?
 
“Vediamo… vediamo come si arriva a questo appuntamento, quali saranno le volontà del popolo su questa competizione elettorale e valuteremo quale sarà il candidato che meglio potrà rappresentare la città.  Nomi è presto per farne ma di sicuro serviranno capacità e professionalità rispetto alla demagogia che abbiamo visto finora, capacità di inventare e coinvolgere. E preparazione politica e amministrativa: serve una persona moderna nell’approccio e nel modo di amministrare”, 
 
Che, tradotto nei criteri di scelta, significa? E soprattutto, passando attraverso le primarie?
 
“Significa non un professionista e basta, qualcuno che abbia già avuto ruoli amministrativi e di gestione. Io vorrei le primarie e le proporrei, d’altro canto, ogni volta che le abbiamo fatte abbiamo avuto buoni risultati”.
 
Intanto continua l’impegno a Palazzo Madama, a cosa sta lavorando in questo momento?
 
“Dallo scorso maggio sono in Commissione Finanze e Tesoro e sono relatore del disegno di legge che prevede l’introduzione di norme transitorie per la sospensione della pignorabilità per debiti della casa di abitazione non di lusso e degli immobili necessari all'esercizio dell'attività lavorativa.”
 
(a.bucci1@libero.it)
 
Tags:
pdlberlusconiirish sunforza italiafittoalfanopuglialettierivendolaemilianosantanchè
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Cosa rivela la nostra scrittura? La risposta è nella grafologia
Anna Capuano
Matrimonio e mancanza di rapporti sessuali: gli obblighi e cosa dice la legge
di Avv. Marzia Coppola*
Convenzione di Faro, la morte comica dell’Occidente ratificata dall’Italia
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.