A- A+
PugliaItalia
Petruzzelli, la fiaba 'Il flauto magico' Metafora di speranza consapevole

di Antonio V. Gelormini

- Finale “vivace” e “maestoso” quello del 2014 al Teatro Petruzzelli di Bari, degno dei grandi cartelloni internazionali, il cui palcoscenico vede succedersi nelle due settimane di fine anno il maestro Riccardo Muti con l’Orchestra “Cherubini”, la programmazione de “Il flauto magico” di W: A. Mozart, con la regia di Daniele Abbado e la direzione del maestro Roland Böer, e il ritorno di Salvatore Accardo e della sua “Orchestra da Camera Italiana” per il Concerto Natalizio della Camerata Musicale Barese.

Una prima in tutti i sensi per Bari e per il suo Teatro quella del "Die Zauberflöte (Il flauto magico)", dato che l'opera di Mozart non era mai stata rappresnetata - prima d'ora - su quel prestigioso palcoscenico. Lo spettacolo è una produzione della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia e chiude la Stagione d’Opera 2014 della Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari.

L'eterno racconto del "Cerchio della vita" e della lotta senza tempo tra il bene e il male elaborato e incastonato nei meccanismi letterari della fiaba e nelle architetture musicali di Mozart, per farne metafora e filosofia universale. Dato che Amare è "prendersi cura"... affinché l'albero della vita possa continuare a fiorire.

Attraverso rituali, iniziazioni, ricerca dell'equilibrio spirituale - che risalgono alla tradizione millenaria dell'Antico Egitto, ma con la chiara sensazione di una contemporanea rivisitazione in chiave indo-tibetana - l'Oriente resta "Gran Maestro di vita" e nel gioco delle apparenze e della finzione invita alla ricerca interiore ed al riscatto della purezza d'animo.

Quirino Principe, nell'introduzione all'opera del libretto di sala, rimanda alla "circolarità o sfericità" del contesto naturale e delle vicende umane, mentre alla Storia ne assegna la "linearità" della traccia nel suo percorso secolare

E l'alternarsi di giorno e notte, sole e luna, uccelli e animali della foresta, musica e silenzio, armonia e dissonanze, ma anche di fedeltà e tradimento, amore e infatuazione, sogno e realtà, potere e democrazia sembrano volerne rappresentare una costante testimonianza nel susseguirsi dell'azione scenica.

Così come i riferimenti alla "fratellanaza", ai "sacri uffici" (sacrifici), ai percorsi di iniziazione, ai riti primordiali di Osiride e Iside, nonchè la costruzione teatrale d'impronta shakespeariana e le stesse architetture delle partiture dell'Opera, avvalorano la percezione dell'ammiccamento massonico del grande compositore austriaco.

Elementi tutti tenuti in considerazione dalla regia di Daniele Abbado e dalla direzione musicale di Roland Böer, a cui danno corpo e struttura le interpretazioni di Dimitry Ivashchenko (Sarastro), Antonio Poli (Tamino), Florian Plock (Oratore, Primo Sacerdote), Francesco Castoro (Secondo Sacerdote, Primo Armigero), Christina Poulitsi (Regina della notte), Jacquelyn Wagner (Pamina), Pervin Chakar (Prima dama), Giuseppina Bridelli (Seconda dama), Adriana Di Paola (Terza dama), Lavinia Bini (Papagena), Ivana D’Auria/ Kristian Lula (Primo fanciullo), Pierpaolo Gallone /Anna Castellaneta (Secondo fanciullo) Nicholas Bove /Ester Sassanelli (Terzo fanciullo), Alex Esposito (Papageno 14, 16, 18 dicembre), Philip Smith (Papageno 19, 22 dicembre), Kurt Azesberger (Monostato), Domenico Colaianni (Secondo Armigero, Una voce).

Maestro del Coro della Fondazione Petruzzelli l'impeccabile Franco Sebastiani, preparatore delle voci bianche Emanuela Aymone.

A firmare le scene sarà Graziano Gregori, i costumi Carla Teti, le luci Alessandro Carletti, le coreografie Alessandra Sini. Regista Collaboratore Boris Stetka.

Si replica martedì 16 dicembre alle 19.30 (turno A), giovedì 18 dicembre alle 19.30 (turno B), venerdì 19 dicembre alle 19.30 (fuori abbonamento), lunedì 22 dicembre alle 19.30 (fuori abbonamento).

La recita in programma sabato 20 dicembre alle 19.30 è stata anticipata a venerdì 19 dicembre alle 19.30. I titoli di ingresso acquistati resteranno validi per la nuova data.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
abbadoflautomagicopetruzzellimozartbenemalevitasperanza
Loading...
i blog di affari
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
PROGETTI PER CARCERI, GIUSTIZIA, VOLONTARIATO, CINEMA, DONATORI SANGUE
Boschiero Cinzia
Aggio esattoriale da abolire: denuncia di PIN
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.