A- A+
PugliaItalia
Pisicchio e Centro Democratico, impegno e lista per Decaro

Bari – Si era detto disponibile anche a correre come primo cittadino ma aveva rinunciato alle primarie del centrosinistra, accusando Michele Emiliano di eccessiva “tifoseria in campo”: Alfonso Pisicchio appoggia ufficialmente Antonio Decaro alle prossime Comunali e lo fa con una lista a proprio nome targata Centro Democratico. “Abbiamo deciso di non seguire gli interessi personali, giocando una partita da solisti”, spiega il vicesindaco uscente, “Abbiamo a cuore il futuro di Bari e dei baresi ed è per questo che Antonio ed il centrosinistra troveranno, come sempre, in me e nella formazione presentata un compagno di squadra leale, pronto a contribuire al progetto di una città sempre migliore”.

Per sé terrà il ruolo di capolista, sotto il logo arancione e rosso con il simbolo del partito di Tabacci, ma promette new entries e linee programmatiche in continuità con quelle espresse nella lettera alla città di qualche tempo fa: dal rapporto con i 22 chilometri di costa alle infrastrutture, passando per l’opera di ricucitura della città vecchia con la nuova e la valorizzazione della vocazione al meticciato del capoluogo.

Pisicchio 2014
 

Credo che insieme riusciremo a parlare a persone, categorie e mondi con cui io, se sarò sindaco, e l'amministrazione che mi piacerebbe guidare, dobbiamo necessariamente parlare”, commenta l’ex assessore ai Trasporti in conferenza stampa, chiamando all’attivismo e al passaggio generazionale: “Il nostro impegno sarà inserire giovani donne e uomini nelle liste, persone che vogliano prendersi la responsabilità di migliorare ancora questa città. Io ho imparato a fare l'ingegnere dalle persone più grandi di me e ora dobbiamo insegnare quello che sappiamo a quelli più giovane di noi”.

(a.bucci1@libero.it)

 

Tags:
decaropisicchiocentro democraticoimpegnobari
i blog di affari
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"
Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.