A- A+
PugliaItalia
perrone calogiuri

Decima edizione per “Il Sallentino”, un’iniziativa che ha raggiunto livelli di eccellenza obiettivamente lusinghieri, con notorietà e considerazione di grande positività riscontrati ben oltre i confini regionali, sia a livello nazionale che internazionale e con l’affermazione del suo ruolo di primo piano per la Cultura in Terra d’Otranto - LA TERRA FRA I DUE MARI - insieme  all’alto prestigio  che viene unanimemente accreditato all’ambito ed esclusivo Riconoscimento e all’autorevolezza dei Premi collaterali.

A tal proposito, assume rilievo significativo il telegramma del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che recita: “Il Presidente della Repubblica esprime apprezzamento agli organizzatori che con il loro concreto impegno concorrono a valorizzare, in un contesto attento alle altre culture del mondo mediterraneo, lo straordinario patrimonio ambientale e artistico del Salento, le ricche tradizioni di questa terra e la produttiva attività, nei diversi campi della vita economica e sociale, dei suoi abitanti. L’iniziativa “attraverso la valorizzazione del prezioso patrimonio culturale e artistico di Terra d’Otranto, contribuisce a promuovere lo sviluppo culturale, economico e sociale del territorio”.

Così come la lettera del Ministero dell’ Istruzione, dell’Università e della Ricerca comunica che: “Si ritiene  che l’iniziativa sia meritevole di considerazione, in quanto  finalizzata alla valorizzazione e promozione dell’identità culturale e delle varie realtà del Salento, che rappresentano obiettivi di rilevante interesse anche per l’attività formativa delle istituzioni scolastiche”.

Vittoria Messapica sfondo X COVER WEB

Ad aprire la manifestazione, come di consuetudine, il suono festoso della Banda Città di Monteroni, guidata dal maestro Giuseppe Guida docente del Conservatorio di musica “Nino Rota” di Monopoli che accompagnerà il corteo del Palio delle Contrade di Galatone, ideato dal maestro Giuseppe Manisco e realizzato dall’associazione Creattivamens.

Il corteo di figuranti in abiti medioevali partirà dal Castello Carlo V e sfilerà per il centro storico fino a raggiungere l’ex Convento dei Teatini, dove ogni sera ci sarà spazio per musica, danza, teatro, bellezza e moda: grandi eventi che faranno da preludio alla consegna dei riconoscimenti  de “Il Sallentino” e dei Premi “Terra d'Otranto” e “Il moscone”.

Riconoscimenti e premi a personalità salentine e non (ma individuati comunque dal Comitato d'onore e garanzia presieduto dal Rettore dell'Università del Salento Domenico Laforgia) che contribuiscono, con le loro competenze e professionalità, a tenere alto il nome del Salento nel mondo. E tra i premiati, lo ricordiamo,  quest’anno sono attesi per la Serata d’onore  il Ministro Bray e il giornalista Attilio Romita. Ricchissimo il programma della Settimana che si aprirà, dopo l’esibizione della banda, con il recital “Ricordando Lucio Dalla”  a cura di Tommaso Barone per ricordare il poliedrico artista bolognese attraverso il racconto di aneddoti e l’interpretazione di alcuni dei suoi brani  più noti. Spazio alla danza contemporanea con i ballerini della Asd Imagine Danche School diretta da Eleonora Rotundo e, a seguire, il Gran Galà della moda con la sfilata di intimo giovani “baci rubati” a cura di Nemola. In chiusura il concerto rock dei Mizar. Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero.

Diversi i premi assegnati anche quest’anno:

“Il Riconoscimento d’Onore” seleziona personalità dalle indiscutibili qualità culturali che si distinguono in ogni campo di attività e che abbiano proposto la “Cultura Salento” all’attenzione nazionale ed internazionale.

“​Il Sallentino doc honoris causa” viene conferito nei diversi campi di attività a personalità di alto rilievo regionale, nazionale ed internazionale che non hanno avuto i natali o le origini nel Salento e non sono direttamente collegate alla sua Cultura ma che, certamente, gli avrebbero dato lustro se li avessero avuti. Per le loro indiscutibili qualità vengono insignite del titolo di “Sallentino doc”, con la cittadinanza culturale onoraria di Terra d’Otranto.

Gli autorevoli Premi speciali “Terra d’Otranto” e “il Moscone” intendono, invece, valorizzare e promuovere gli Amministratori locali, le risorse umane della comunicazione e della ricerca.

Il Sallentino negli Stati Uniti d’America
L’ambasciatore culturale di Terra d’Otranto, nel suo intento di costruire rapporti privilegiati
con personalità che possono contribuire concretamente a promuovere il territorio salentino e la sua economia, ha attraversato due volte l’oceano per riconoscere a personalità di primissimo piano il loro prezioso impegno nella promozione del “Sistema Italia” negli Stati Uniti d’America, nostro fondamentale partner commerciale e nei costanti rapporti intrattenuti con la comunità italiana e con quella di origine italiana.

La prima volta fu il 22 settembre 2005 all’Istituto Italiano di Cultura di New York, quando l’allora Sindaco di Lecce, Adriana Poli Bortone, a capo della delegazione dell’allora “Città Salento”, progetto precursore del “Grande Salento” di oggi, consegnò il Riconoscimento d’Onore per la Cooperazione all’Ambasciatore italiano Sergio Vento.

perrini sallentino 9

Il 24 giugno 2008 di nuovo in USA, all’Ambasciata italiana di Washington, dove una delegazione con la rappresentanza istituzionale delle Province, dei Comuni di Lecce, Brindisi, Taranto ed altri consegnò il Riconoscimento d’onore per la Cooperazione all’Ambasciatore Giovanni Castellaneta, prestigioso diplomatico di Gravina di Puglia già insignito del Premio Miami e della Legion d’Onore.

Hanno ricevuto l’autorevole Premio Speciale del Riconoscimento d’Onore “il Sallentino” i Giornalisti: Marilù Lucrezio, inviata RAI; Adelmo Gaetani, Consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti e editorialista del Nuovo Quotidiano di Puglia; Carlo Bollino, Direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno; Angelo Maria Perrino, Direttore di Affari italiani e Editore.

Nel Salone delle Feste sarà allestita la mostra con le opere degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Lecce a cura del direttore Claudio Delli Santi. La mostra sarà visitabile dal 2 all’8 settembre con orario: 10-13 e 17-24. Ingresso libero.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
sallentinopremioleccebray
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.