A- A+
PugliaItalia
camera di commercio

Sarà la sottoscrizione di un contratto di rete di impresa ai sensi della L. 122/10 il primo step delle attività del partenariato pubblico-privato avviato stamattina alla Camera di Commercio di Bari con la firma del “Protocollo di intesa per la Puglia euro mediterranea”. Il contratto di rete verrà formalizzato il prossimo 11 aprile.

Lo strumento giuridico consentirà, attraverso una progettualità condivisa -  nell’ottica delle indicazioni date dalla Commissione Europea nel  Libro Bianco sui Trasporti COM (2011) 144 per il prossimo periodo di programmazione 2014-2020 - di utilizzare al meglio e in un’ottica di sistema  i fondi regionali, nazionali e comunitari in materia di logistica e trasporti sostenibili, al fine di promuovere un ottimale e veloce trasferimento di persone e merci, alleggerendo il trasporto su strada in termini di tempo e costi e generando, altresì, servizi e domanda aggregata per le imprese.

Hanno aderito al protocollo: Camera di Commercio di Bari, Autorità Portuale del Levante, Università di Bari; LUM; Confapi; CNA; Confindustria; Confartigianato; Unioncamere Puglia; Fiera del Levante; Compagnia Portuale; Interporto di Puglia e ANITA. Hanno manifestato interesse a sottoscrivere  prossimamente il Politecnico di Bari, la Regione Puglia, le Autorità Portuali di Brindisi e Taranto.  

logistica tavolo

Presenti, tra gli altri, il presidente della Camera di Commercio di Bari, Alessandro Ambrosi, il vice presidente dell’ente Giuseppe Riccardi, il presidente della Autorità Portuale del Levante Francesco Mariani, della Fiera del Levante Gianfranco Viesti,  dell’Interporto, Davide De Gennaro, vertici e rappresentanti delle associazioni di categoria e istituzioni coinvolte.

“L'idea di avviare il percorso tecnico amministrativo descritto nell’intesa – spiega il presidente della Camera di Commercio di Bari, Alessandro Ambrosi - nasce per rispondere a due esigenze primarie per il nostro sistema: la necessità di trovarci pronti ad affrontare la nuova programmazione europea da protagonisti ed il supporto operativo attraverso strumenti concreti al tessuto imprenditoriale, non solo della logistica e dei trasporti ma anche della produzione e dei servizi, che attraversa un momento complesso”.

“I programmi a valere sui fondi regionali, nazionali e comunitari  - ha evidenziato la dott.ssa Michela Cariglia, progettista comunitaria, in rappresentanza dell’Autorità Portuale del Levante -  attribuiscono preferenza, laddove non lo prevedano espressamente, alle forme di partecipazione congiunta sia attraverso i consortia agreement sia attraverso i partenariati, e/o gli accordi di programma. Dopo il contratto di rete si procederà con la costituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico, uno strumento di diritto comunitario che ha la capacità giuridica di concludere contratti con la Commissione Europea finalizzati ad ottenere finanziamenti e può partecipare direttamente ai bandi europei, finanziamenti vantaggiosi per le imprese in quanto riducono l’alea delle stesse”.

E' stata anche convenuta la costituzione di tre gruppi di lavoro sui temi: intermodalità, internazionalizzatone, strumenti di finanziamento, che si confronteranno sulle iniziative da assumere anche in materia di formazione.

Si darà vita, pertanto, ad un’offerta aggregata nella Puglia che in materia di logistica e trasporti si candida a diventare l’hub preferenziale con i Paesi della Sponda Sud del Mediterraneo, Sud Est Europa e Far East, intercettando flussi che vengano distribuiti attraverso i nodi logistici regionali.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
camera commerciobariuniversitàautority portualeprotocollo
Loading...
i blog di affari
Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.