A- A+
PugliaItalia
Adriplan , Introna a Fiume Puglia leader in difesa dei mari

La Puglia, sempre più leader delle iniziative a difesa del mare, sarà sede di un nuovo importante di approfondimento del progetto internazionale Adriplan. È stato il presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna, a dichiarare la disponibilità ad ospitare, nei primi di aprile, un ulteriore momento di confronto sulla pianificazione a tutela delle acque e delle coste, nel quadro della macroregione adiatico-ionica. Lo ha fatto intervenendo alla Conferenza transnazionale di Fiume, in Croazia, che ha visto il presidente pugliese tra i principali relatori del secondo incontro dei quasi venti partner istituzionali e tecnici, italiani, sloveni, croati e greci) del progetto comunitario Adriplan (il primo si è tenuto a Venezia, in gennaio).

“Si afferma perciò a livello comunitario il modello Puglia, attento a uno sviluppo dell’economia marinara rispettoso dell’ambiente e della natura e fermamente contrario ad ogni forma di sfruttamento non sostenibile”, spiega Introna. “La mia Regione è da anni impegnata in un’azione di tutela e valorizzazione delle risorse ambientali, paesaggistiche e dell’economia marittima a 360° e ha stretto un patto di non aggressione col mare, che intende rispettare e che attira l’attenzione del mondo su questa scelta virtuosa”, ha dichiarato nel suo intervento. Il presidente pugliese si è detto anche interessato ad aprire una finestra di riflessione nel gruppo di lavoro sull’ambiente, che presiede nell’ambito del Calre, la Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative europee.

adriplan
 

Il tema di riferimento del progetto Adriplan è l’implementazione della politica marittima integrata,  attraverso una pianificazione dello spazio marittimo che tenga conto proprio della gestione delle zone costiere e della tutela dell’ ambiente marino. All’esame, perciò, la regolazione del traffico merci e crocieristico, la tutela delle aree marine protette, l’indicazione di aree riservate a pesca e allevamenti, i problemi legati alla ricerca d estrazione di idrocarburi, lo sfruttamento a scopo energetico di correnti, onde, maree, l’energia eolica offshore.

“A partire dalla verifica del quadro normativo e dall’analisi di aspetti e problemi dell’ecosistema marino – spiega il presidente Introna - Adriplan affronterà temi pratici e concreti, cercando di garantire la sostenibilità di attività marittime potenzialmente conflittuali (pesca, traffico, energia, aree protette) che possono convivere in un eco-sistema controllato”.

introna calre
 

Adriplan (Adriatic Ionian Maritime Spatial) è un progetto di pianificazione mare e ambiente in Adriatico settentrionale e meridionale e nello Ionio settentrionale Adriatico e Ionio. Finanziato dall’Unione Europea con 1 milione di euro del milione 250mila complessivi, ha come localizzazione la regione adriatico-ionica, individuata da un nuovo obiettivo comunitario: EUSAIR (EU strategy for the adriatic and ionian region). 

Il comitato proponente è guidato dal CNR-ISMAR. Ne fanno parte regioni costiere italiane (Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Veneto, Marche, Molise, Puglia), croate e greche, l’Autorità portuale di Venezia e un partenariato scientifico nazionale, che va dall’Università IUAV di Venezia, al CONISMA (Consorzio nazionale interuniversitario per le scienze del mare), all’OGS (Istituto nazionale di oceanografia e geofisica sperimentale), associate nel CORILA, e internazionale di Slovenia (Regional Razvojni Center di Capodistria), Croazia (Comune di Fiume) e Grecia (Università di Thessaly e Hellenic Center for Marine Research).

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
adriplancroaziaadriaticoioniomaridifesaintrona
i blog di affari
Assegno di mantenimento figli pagato in ritardo: è reato? Che cosa rischio?
di avvocato Rebecca Sinatra*
Covid, la scienza ideologica al soldo del potere dei gruppi dominanti
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, così otteniamo diritti e libertà già garantiti dalla Costituzione
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.