A- A+
PugliaItalia

furgone1877Lecce - I conti con la giustizia divina li regolerà da sé, quelli con la giustizia ordinaria, invece, gli  toccherà farli a breve: accade nel leccese, ad Alezio, dove i Carabinieri hanno denunciato un commerciante ambulante di 48 anni per aver rubato l'energia elettrica dal vicino santuario di Santa Maria della Lizza.

Gli erano bastati 50 metri di cavo e un by-pass per collegare il proprio fast food itinerante per la vendita di bibite e panini ad una cabina elettrica nei pressi della canonica del Santuario. E se per intere settimane era riuscito a farla franca, anzi refrigerando i turisti del centro religioso, l’intervento delle forze dell’ordine lo ha dissuaso dal perpetuare la truffa ed i tecnici dell’Enel hanno nuovamente sistemato l’allaccio. Quando si dice un boccone amaro.

(a.bucci1@libero.it)

Tags:
c0orrente santuariofast food
i blog di affari
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
Tosare il cane d’estate: una pratica inutile e dannosa
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.