A- A+
PugliaItalia
paolo perrone

Sarà anche solo una classifica ma Paolo Perrone è il Primo cittadino più apprezzato d’Italia. A dirlo è il consueto studio Monitorcittà, realizzato da Datamonitor e relativo al secondo semestre 2012, per il quale a dividere il podio con l’ex delfino di Adriana Poli Bortone ci sarebbero anche  Mario Lucini di Como e Vincenzo De Luca di Salerno.

L’inquilino di Palazzo Carafa, a Lecce, è già al secondo mandato, rieletto tra le fila del Pdl nel 2012 con oltre il 60% dei consensi, battendo con ampio margine la competitor del centrosinistra Loredana Capone, e migliora il proprio ultimo risultato crescendo di ulteriori 4 punti percentuali: leggera deroga, dunque, rispetto al trend della classifica, che vede premiati in particolare coloro che la fascia tricolore l’hanno conquistata solo nell’ultima tornata elettorale del maggio scorso e in controtendenza con la top ten, i cui numeri assegnano ben sette posizioni al centrosinistra  (che, nel complesso, ne acquisisce 37 su 49).

Il diretto interessato naturalmente gongola: “Non mi esalto quando le classifiche di gradimento sono

Emiliano 2899

positive e non mi abbatto quando i risultati sono negativi. Ma non posso certo nascondere la mia gioia per questo riconoscimento”, fa sapere dalla sua pagina Facebook, prima di rilanciare: “La domanda che mi pongo ogni giorno da quando sono stato eletto è: ma chi me l’ha fatta fare? La risposta la trovo in queste dimostrazioni d’affetto da parte della mia comunità che mi infonde coraggio e mi stimola ad andare avanti”.

A proposito di dimostrazioni di affetto e di teste di serie, anche Michele Emiliano, alle prese con il rimpasto di Giunta a Palazzo di Città, porta a casa un buon risultato ed il 58% di preferenze, incrementando il dato precedente di due punti e mezzo. Unico neo? Nessuna donna nel novero dei vincitori.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
perroneemilianoleccebarisindaci
i blog di affari
Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.