A- A+
PugliaItalia
Spi-Cgil Foggia in 28mila al Congresso

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

FOGGIA – Con 28.500 iscritti, lo Spi Cgil Foggia, il Sindacato dei Pensionati Italiani, è la più grande organizzazione sociale della Capitanata. Un’organizzazione che oggi vive una delle sue giornate più importanti nel percorso di avvicinamento al Congresso Provinciale del 25 e 26 febbraio prossimi.

A Manfredonia la prima tappa, nella sede della Lega Spi-Cgil, per l’assemblea congressuale cittadina con gli interventi di Franco Persiano (Segretario Proviciale Spi-Cgil Foggia) e Vito Susca (Segretario Regionale Spi-Cgil Puglia). A seguire, a San Severo - Casa Eirene, la tavola rotonda su “Crisi economica: impatto sulle donne”.

L’incontro sanseverese, presieduto dalla Coordinatrice della Cgil San Severo, Angela Villani, sarà introdotto da Maria Palumbo (Spi-Cgil San Severo). Alla tavola rotonda, le cui conclusioni saranno affidate ad Antonella Morga (Segretaria Regionale della Cgil), parteciperanno Antonietta Colasanto (Consigliera provinciale per le Pari Opportunità), Emiliana Cavicchia Pizzicoli (Presidente della Commissione Pari Opportunità di San Severo), Patrizia Lusi (Associazione Capitanata Futura) e Netti Ripalta (Responsabile provinciale Coordinamento Donne Spi Cgil).

LA FORZA DEL VIAGGIO. In Capitanata, gli anziani rappresentano il 25 per cento della popolazione. Lo Spi Cgil Foggia, l’organizzazione sociale più grande della provincia, si articola in 32 leghe, con una rete capillare di attivisti e volontari, donne e uomini il cui impegno rappresenta un punto di riferimento fondamentale per dare voce e risposte alle esigenze e ai diritti di migliaia di persone.

spi cgil sansevero manifesto
 

In questi giorni, e fino al Congresso Provinciale del 25 e 26 febbraio 2014, gli iscritti Spi-Cgil di tutta la Capitanata saranno chiamati a dibattere sulle scelte future del loro sindacato, a eleggere i delegati al Congresso Provinciale Spi e il gruppo dirigente della Lega. E’ un percorso, un viaggio, che mostra tutta la forza e la determinazione del Sindacato dei Pensionati Italiani nell’affermare concretamente, con idee e azioni, il valore della solidarietà, la promozione dell’uguaglianza delle donne e degli uomini, la costruzione di una società senza più privilegi e discriminazioni.

Lo Spi Cgil è impegnato nella negoziazione sociale con i comuni e con l’Asl, unitamente alla Confederazione Cgil, per difendere e migliorare i servizi agli anziani. Lo Spi Cgil, inoltre, ha l’obiettivo di rendere effettiva l’idea dell’invecchiamento attivo delle persone anziane e pensionate, favorendo un utile rapporto tra le generazioni, in coerenza con quanto sancito dalla Costituzione.

Per questo il Sindacato Pensionati della CGIL si batte ogni giorno, accoglie e tutela iscritti e non iscritti che vengono nelle nostre sedi , promuove le politiche di assistenza e negozia con gli Enti dello stato la loro piena applicazione in tempo utile e ne rivendica l’equità. Tutto questo grazie al lavoro di decine di volontari pensionati che, ogni giorno, gratuitamente, con noi lavorano a difesa dei diritti.

Tags:
pensionaticapitanataspi-cgilfoggia
i blog di affari
Lions Club Lecce ringrazia azienda di Bergamo
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.