A- A+
PugliaItalia
Successo per la maratona dell’Hackaton – Apulia Smart Labs.

Sono otto i gruppi di lavoro che hanno accettato la sfida  proposta da HACKATHON - Apulian Smart Labs, l’evento con cui la Regione Puglia ha concluso la sua presenza alla 78esima fiera del Levante. Nata dal progetto living labs, la maratona di giovani designer, sviluppatori informatici e marketing specialist  è  iniziata on line e si è conclusa nella due giorni di sabato 20 e domenica 21 settembre,  con la premiazione delle migliori realizzazioni nel padiglione 162 dedicato all’Internazionalizzazione.

Queste le idee vincitrici: Parki.to parchimetro smart, un sistema di gestione della sosta a pagamento per smartphone; Live your stream – SOS e Where to Live, due progetti che hanno trovato sinergie per integrarsi tra loro e propongono, il primo un’applicazione per lo sviluppo della cittadinanza attiva e la repressione della criminalità attraverso la mappatura degli eventi criminosi e la loro localizzazione georefenziata, il secondo un sistema di comunicazione real time tra cittadini e le forze dell'ordine, per la segnalazione di reati.

Informatica2
 

I criteri che hanno determinato la scelta della giuria, presieduta da Gianni Sebastiano, presidente del Distretto informatico pugliese, sono stati quattro: l’innovatività della proposta, il livello di industrializzazione e l’effettiva possibilità di commercializzazione dell’idea, la pervasività, intesa il numero di persone che è in grado di coinvolgere, e la modalità di presentazione che, come ha sostenuto Sebastiano, non è un fattore secondario quando si parla di business.

“Questo è stato solo un primo esperimento – ha commentato Francesco Surico, direttore generale di InnovaPuglia, che gestisce il progetto living lab e ha organizzato l’evento in Fiera  - continueremo su questa strada, coinvolgendo sempre più i giovani e mettendoli in contatto con le imprese più innovative del territorio pugliese, certi che sia questa la strada migliore per rispondere alla crisi”. 

Capone
 

Adriana Agrimi, dirigente del Servizio Ricerca industriale e Innovazione della Regione Puglia, ha portato i saluti dell’assessore allo Sviluppo economico, Loredana Capone,  che non ha potuto presiedere alla manifestazione, ma ha voluto consegnare un suo messaggio ai giovani intervenuti: “È stata un'occasione e uno spazio per esprimere creatività, talento, competenze, un'occasione per cimentarsi in una sfida che non è soltanto la sfida dell'innovazione ma piuttosto la sfida di un territorio chiamato a mettere a disposizione il proprio sapere per rispondere a fabbisogni non ancora soddisfatti. Una responsabilità che i team di lavoro non hanno temuto, al contrario, se ne sono fatti carico ragionando, l'uno al fianco dell'altro, per il bene comune. Perciò per la Regione Puglia Hackathon non ha rappresentato solo una maratona verso l'obiettivo tecnologico ma un approccio metodologico in cui l'elemento vincente è dato dalla collaborazione". 

Ciascun gruppo vincitore è stato premiato con servizi per la realizzazione dell'idea imprenditoriale messi a disposizione forniti da ARTI (www.arti.puglia.it), Puglia Sviluppo (www.pugliasviluppo.eu) e InnovaPuglia (www.innova.puglia.it) e con un Tablet Samsung Tab 4.

Tags:
hackatonapulia smart labsfiera del levantemaratona
Loading...
i blog di affari
Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
PROGETTI PER CARCERI, GIUSTIZIA, VOLONTARIATO, CINEMA, DONATORI SANGUE
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.