A- A+
PugliaItalia
Teatro Forma, Stagione 2013-2014 Altieri: 'Petruzzelli prenda esempio'

Bari – Una cornice che raccolga la bravura di tutte le maestranze locali e le eccellenze, nel campo dell’Arte, non solo del Sud, ma con un occhio costantemente rivolto all’estero. Possibilmente attento ad individuare il nuovo. Questo il Teatro Forma di Bari, in poche parole, spiegato da Michelangelo Busco, direttore artistico del Teatro, nel corso della conferenza stampa di presentazione della quinta stagione musicale 2013-2014 del Forma. Una storia, quella del teatro di via Fanelli, più unica che rara a fronte del periodo ancora piuttosto buio di crisi economica che sta portando, sempre più spesso, alla chiusura di numerosi poli culturali pugliesi.

“Il teatro Forma, nel corso di quattro stagioni, è diventato una realtà ed un’alternativa coerente nella e per la città di Bari – ha spiegato Michelangelo Busco -, riconosciuto non solo per i contenuti artistici proposti, ma per un consenso di pubblico sempre crescente. Abbiamo totalizzato circa più di 80mila presenze nelle quattro stagioni di vita del teatro, alle quali va tutto il nostro riconoscimento e ringraziamento, per il sostegno continuo dimostratoci”. Un sostegno che, come sottolineato dallo stesso Busco, s è trasformato in vera e propria fiducia del pubblico: “Le persone non si sono tirate indietro neanche quando si è trattato di vere e proprie scommesse, nomi magari particolarmente noti all’estero ma non qui da noi, come Frank McComb ad esempio”.

Il direttore artistico del Teatro Forma ha ricordato l’identità privata del Teatro, poggiata su di un principio di autofinanziamento: “Anche se, nessuna intenzione di polemizzare, verrebbe da chiedersi perché alcuni spazi abbiano più facilità di altri nell’ottenere finanziamenti”.

È intervenuto anche il vicepresidente della Provincia di Bari, Nuccio Altieri che, dopo aver esaltato le attività del teatro, indicandolo come un grande esempio imprenditoriale privato, capace di attrarre grandi artisti internazionali e di dare spazio ai migliori talenti del territorio, ha inconsapevolmente risposto (in parte) al dubbio sollevato da Busco: “Per legge è severamente vietato il finanziamento di privati ma questo non ci impedisce di collaborare: stiamo pensando ad una contaminazione tra sinfonica e jazz, senza anticiparvi ancora nulla”.


Molte le novità di quest’anno del Forma: accanto alla consueta offerta musicale (sei appuntamenti di grande prestigio), il Teatro Forma produrrà un cartellone legato alla prosa teatrale, toccando tutti i generi e gli ambiti. Oltre ai numerosi eventi che saranno ospitati in uno dei gioielli teatrali della città di Bari. Per la rassegna dei Concerti si partirà domenica 27 ottobre con Nick The Nightfly & Sarah Jane Morris, un duo formato dalla sensuale cantante-autrice inglese e dal cantante, compositore e chitarrista scozzese, conosciuto per il programma radiofonico “Monte Carlo Nights” di nuove musiche e tendenze. Il 16 novembre sarà la volta della vocalist da record Eliane Elias  (5 nomination ai Grammy Awards), una straordinaria e coinvolgente miscela di jazz, bossa, samba e pop. Il 21 dicembre un gradito ritorno: quello di Sergio Caputo, per festeggiare il trentennale di capolavori come «Un sabato italiano» e tanti altri brani.Altieri, però, ha sottolineato come il Forma, al contrario del Petruzzelli, stia riuscendo nel primo obiettivo di un teatro, quello ovvero di raccontare sul palco i talenti locali: “Il Forma è entrato nel tessuto barese, non credo si possa dire lo stesso del Teatro Petruzzelli. Il Petruzzelli dovrebbe prendere esempio dal Forma. Il teatro dovrebbe essere la casa di tutti, senza personalismi ed egoismi, ma non penso si possa dire che il Petruzzelli sia la casa di tutti i baresi. La prima cosa da fare, appena scaduto il mandato del commissario, sarà restituire il Petruzzelli alla città di Bari”. 

Due lirici eccelsi che non temono il pathos e l’emozione profonda sono il pianista romano Danilo Rea e il trombettista torinese Flavio Boltro, il 18 gennaio, per un eccezionale incontro sul mondo operistico. Il 15 febbraio sarà l’anima soul del teutonico Jeff Cascaro a impressionare per il suo straordinario talento jazzistico. Infine il 15 marzo, Ronny Jordan, colonna portante dell’Acid Jazz dei primi anni ’90 (e musicista preferito del grande George Benson) porterà al Forma il suono pulito ed espressivo della sua chitarra. 

Quanto alla prosa, il Teatro Forma presenterà un ricchissimo cartellone con molte compagnie. “Piccola Ribalta” con lo spettacolo “700 barese” e “Bar west”, con Mariolina De Fano. La compagnia “ReAttore” proporrà “Califano, un bastardo venuto dal sud”. “La Différance metterà in scena: “Fuori”, “A scuola d’ironia”, “«Giuliètt’ e Romè”, “Niente di complicato», “Serena Brancale quartet” e infine “Le sorprese del divorzio”. L’associazione culturale Agorà sarà presente con “La cena dei cretini” e “I libelli dei baresi sono belli». L’Anonima GR troverà al Forma una nuova casa: si esibirà in “Un fattaccio all’improvviso” e “Morte tua, vita mea”. Il cartellone sarà completato da svariate rassegne musicali: “Time Zones”, “Nel gioco del Jazz” e tanto altro. 


I biglietti per la stagione musicale del teatro Forma sono in vendita al Box Office di Feltrinelli (info: 080.524.04.64), nel circuito on line Booking Show (www.bookingshow.com) e presso la biglietteria del Teatro Forma (infotel: 080.501.81.61, aperta lun/ven 10-13 e 16-18).Anche quest’anno, infine, come ricordato da Dedy Rutigliano, direttore artistico dei Laboratori di Teatro, si terranno diversi laboratori teatrali (per bambini, per ragazzi e per adulti), da ottobre 2013 a maggio 2014, con la direzione artistica ed organizzativa di Dedy Rutigliano. I docenti saranno Elisabetta Aloia (dizione), Ketty Volpe (voce), Vito Lopriore (training) e Dedy Rutigliano (regia).  

Tags:
altieribariformapetruzzellistagioneteatro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.