A- A+
PugliaItalia
Verso Biol '15 , vince 'Biol Novello' L’olio pugliese Tenuta Piantatella

CASERTA – E‘ l’olio Tenuta Piantatella, prodotto a Statte, nel Tarantino, dall’azienda omonima, il vincitore del Biol Novello, prologo della nuova edizione del Premio Biol, il concorso internazionale per extravergini biologici. Il riconoscimento è una piccola “anteprima“ del lavoro del Panel ufficiale della manifestazione, che ha anche assegnato attestati ai migliori oli novelli inviati, nonostante l’annata avarissima di frutti, da circa 50 produttori. Al secondo posto è arrivato il siracusano Terraliva (confezione inox), al terzo l’olio cosentino Librandi (tutte le menzioni speciali su www.premiobiol.it).

La proclamazione del nuovo riconoscimento – che di fatto sancisce il passaggio dall’edizione 2014 a quella 2015 del Biol – è avvenuta nella sontuosa cornice della Sala degli Specchi della Reggia di Caserta, durante la cerimonia di premiazione dei migliori oli biologici dei diversi territori italiani. Tra i partecipanti, il coordinatore del Premio Biol Nino Paparella, l'assessore all'Agricoltura della Città di Andria Benedetto Miscioscia, la dirigente delle Politiche per lo sviluppo rurale della Regione Puglia, Rosa Fiore, il sindaco casertano  Pio Del Gaudio, il commissario straordinario dell’EPT di Caserta Lucia Ranucci, l’assessore al Turismo della Provincia di Caserta Gabriella D’Ambrosio e il presidente di Confagricoltura Caserta Raffaele Puoti.

Dunque, dopo la premiazione dei tre vincitori assoluti, lo scorso giugno a New York, la scelta della località campana: un doveroso riconoscimento al primo posto del Biol 2014, assegnato al produttore olivicolo Alberto Marulli della provincia di Caserta, col suo “Monte della Torre” vincitore del concorso per i migliori extravergini ecocompatibili che a marzo ha visto gareggiare ad Andria 425 oli - cifra record - di 17 Paesi.

Al termine dell’evento casertano, organizzato in collaborazione con la Regione Campania - Assessorato all’Agricoltura e con l’Ente Provinciale del Turismo di Caserta, si è svolta una degustazione di prodotti biologici campani a cura della Federazione Cuochi Italiana - Associazione di Caserta. L’appuntamento è stato anche l’occasione per lanciare la ventesima edizione del Premio Biol, in programma a marzo del prossimo anno.

Il Biol 2014 è stato organizzato dal CiBi e promosso da Regione Puglia - Area Politiche per lo sviluppo rurale, Camera di Commercio di Bari e Città di Andria, col patrocinio di Provincia Bat, Ifoam, AgroBioMediterraneo, e in collaborazione con Associazione BiolItalia, Gal - Le Città di Castel del Monte, Consorzio Puglia Natura, Lilt e Axiom Group.

Tags:
biolnovellooliopugliapiantarellastatte
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.