A- A+
Roma
Coronavirus, la Regione Lazio chiude la casa di riposo degli orrori di Nerola

Coronavirus, la Regione Lazio dopo la denuncia di Affaritaliani corre ai ripari e chiude la casa di riposo degli orrori di Nerola dove nelle ultime ventiquattrore sono morti causa Coronavirus due anziani e sono state trovate altre 70 persone positive tra ospiti e dipendenti della struttura.

 

L'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato, visto la mala gestione del "focolaio" da parte della Asl Roma 5 che voleva trasformare la casa di riposo in un centro Covid, ha iniziato con il trasferimento degli ospiti della "Maria Immacolata" grazie agli operatori della Asl e dell'Ares 118. “E’ stata demandata alla Asl Roma 5, con il supporto tecnico del SERESMI – Spallanzani, la gestione sanitaria della struttura ed il suo isolamento, mentre al Comune di Nerola è demandata la gestione del vitto per gli ulteriori ospiti. Dai primi dati emersi dall’indagine epidemiologica risulta una condizione assolutamente non conforme da parte della casa di cura in relazione alla presa in carico di pazienti non autosufficienti che non possono stare per legge all’interno di case di riposo. Secondo quanto emergerà dall'indagine epidemiologica verranno adottate tutte le opportune misure. Del caso è costantemente aggiornato il Prefetto di Roma e il sindaco del Comune con cui sono in costante collegamento”, scrive D'Amato in una nota.

Poco dopo altra nota, in cui l'assessore cominca il totale svuotamento della struttura: “Si è appena concluso il sopralluogo della Direzione generale della Asl Roma 5 assieme all’infettivologia del A.O. Sant’Andrea e all’Ares 118 presso la casa di riposo di Nerola. Si è deciso di trasferire tutti i pazienti, quelli che necessitano di assistenza sanitaria andranno in strutture ospedaliere, gli altri in strutture in grado di gestire pazienti Covid e sarà compito della Asl assieme al Sindaco avvisare tutti i famigliari. E’ stata inoltre montata dalla protezione civile una tenso-struttura per le procedure necessarie per effettuare i tamponi ai contatti stretti che inizieranno alle ore 16.30. Sono in costante contatto con il Prefetto ed il Sindaco anche per valutare ulteriori interventi”.

Coronavirus, 26 anziani condannati a morte nella casa di riposo “lager”

Coronavirus, dramma nella casa di riposo. FdI tuona: “Commissariare Asl Rm5” 

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus anzianinerolacoronavirus nerolacoronavirus casicoronavirus casa di riposocasa di riposo nerolaasl roma 5asl rm5regione lazioalessio d'amato
    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Coronavirus, la verità sul crash Inps: 300 tecnici pagati come giardinieri

    Coronavirus, la verità sul crash Inps: 300 tecnici pagati come giardinieri

    i più visti
    i blog di affari
    Facciamo il punto sull’economia con Pier Paolo Baretta e Alessia Potecchi
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Coronavirus, l'anima del politico, tra la regione cristiana e quella del picco
    Di Diego Fusaro
    COVID-19. Azioni del consigliere Municipio 1 Berni Ferretti per salvare Milano

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.