A- A+
Roma
Hotel evade tassa di soggiorno per 3 anni. Sequestrato 1 milione ai manager

Evasione tassa di soggiorno: sequestro preventivo per un valore di oltre 1 milione di euro a carico di due amministratori della società Italia Resort, gestore della struttura ricettiva Alta Quota Palacavicchi a Roma. Per tre anni, dal 2015 al 30 giugno scorso, non risultano versamenti al Campidoglio della tassa.

Gli agenti della divisione amministrativa della polizia di Stato, su disposizione del gip Tamara De Amicis e del pm Alberto Pioletti, hanno effettuato il sequestro. Già nelle scorse settimane la Procura ha effettuato altri sequestri nei confronti di imprenditori del settore alberghiero, tutti accusati di aver trattenuto le somme versate dagli ospiti per la tassa di soggiorno senza girarle al Comune.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    evasionetassa di soggiornoromasequestrati benimilionepalacavicchicomune di roma



    Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

    Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

    i più visti
    i blog di affari
    Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
    CasaebottegaJalisse
    Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
    di Avv. Francesca Albi*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.