A- A+
Roma

Torna al Parco del Celio la manifestazione "Atreju 2013" dall'11 al 15 settembre. Al centro della quindicesima edizione della kermesse "La Terza guerra" ovvero "il terzo conflitto globale che si sta combattendo sul terreno della finanza".
A presentare il programma dell'evento il presidente dei deputati di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, e il responsabile del movimento giovanile, Marco Perissa. Musica, dibattiti, mostre e "processi", la formula scelta per discutere i temi politici a cui parteciperanno diversi esponenti come Giulio Tremonti, Marco Travaglio, Silvio Berlusconi, Oscar Giannino: da una parte un rappresentante dell'accusa e dall'altra un rappresentante della difesa e al centro temi come Europa, famiglia, giustizia e finanza. Spazio sarà dedicato anche ai dibattiti tradizionali "per un confronto tra le diverse posizioni per trovare un punto di incontro per rilanciare la Nazione", e tra gli "ospiti" noti anche il sindaco di Roma, Ignazio Marino, che parteciperà al dibattito dal titolo "Talenti d'Italia. Nascita, formazione e impegno dei nuovi italiani al tempo della crisi" che si terrà sabato 14 settembre. Torna anche il "Premio Atreju" che verra' consegnato alla famiglia Giangrande, al comandante delle Frecce Tricolori, Jan Slangen, e a Suor Carolina Iavazzo, collaboratrice di Don Pino Puglisi.
Le mostre presenti quest'anno saranno due: un grande risiko per descrivere "la minaccia della supremazia finanziaria contro i popoli" e una esposizione fotografica sulle situazioni "simbolo dell'antagonismo sociale nel Vecchio Continente". Una "particolarità" di questa edizione sarà la segnaletica all'interno del Parco del Celio che sarà bilingue, in italiano e in tedesco "per contestare l'accordo segreto tra il ministro degli Affari regionali, Graziano Delrio, il Pd e la Provincia di Bolzano e affermare che l'Alto Adige e' Italia". "Si tratta della più grande manifestazione politica d'Italia. - ha detto Meloni - Un lavoro costruito da un gruppo di giovani senza contare su particolari strumenti e interamente pensata, costruita e montata da giovani volontari. E' di fatto un appuntamento che apre la stagione politica nazionale ed e' diventato un punto di riferimento per tutti quelli che vogliono portare avanti una tradizione ma guardando avanti". Una "festa" definita da Giorgia Meloni "di parte e non di partito, e' uno spazio libero, pieno di spunti, un laboratorio culturale e sottolineo che siamo stati i primi ad avere il coraggio di invitare politici magari lontani da noi politicamente". Un "successo confermato dai numeri - ha aggiunto Meloni - 450mila visitatori, 1200 volontari, 24 mostre, 50 spettacoli, 350 dibattiti con oltre 400 relatori". "Una manifestazione - ha aggiunto Perissa - che gia' dal titolo 'La Terza guerra' vuole dimostrare che c'e' una generazione pronta a combattere questa 'terza guerra'. E' un appuntamento importante e anche quest'anno Atreju verra' trasmesso in diretta streaming sul sito ufficiale www.atreju.tv e su Twitter mentre gli aggiornamenti saranno disponibili anche sui profili ufficiali di Atreju".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
atreju 2013meloniberlusconimarinotremontitravaglio



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”
Cgil comica, difende il lavoro ma accetta l'infame tessera verde
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.