A- A+
Roma
Pino marittimo crollato sulla Cassia, avviato il monitoraggio di 82mila alberi

Cade un albero sulla Cassia e ferisce un uomo e una donna, schiacciando due macchine: il Comune di Roma fa partire il monitoraggio del verde pubblico.

 

È servito l'ennesimo incidente su una trafficata strada della Capitale per attivare misure preventive alla caduta di nuovi arbusti. Virginia Raggi ha annunciato che 82mila alberi sui 320mila presenti a Roma verranno monitorati e potati se necessario per evitare tragedie. “È evidente che è un lavoro immane – ha dichiarato - L'inizio c'è stato e proseguirà e il monitoraggio comprende, dove necessario anche la potatura degli alberi. Chiaramente stiamo aggiudicando altri bandi per andare a colmare una carenza di controlli che oggi pesa. Noi ci siamo attivati, ma c'è ancora tanto da fare".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pino marittimoalberocrollocadutacassiapotaturamonitoraggiovirginia raggim5smanutenzioneverde pubblico



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
Boschiero Cinzia
Unioni civili, l'iter da seguire se si vuole divorziare
di Avv. Francesca Albi*
Svizzera, sì al Green Pass: il golpe globale del regime sanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.