A- A+
Roma

Era confinato agli arresti domiciliari, ma il killer ha aspettato che mettesse il naso fuori dalla porta della sua casa per dar il via ad una vera e propria pioggia di piombo. Un uomo, un pregiudicato di 33 anni, è morto così, sull'uscio della sua abitazione in via Giuseppe Lazzati 1 a Casalotti, crivellato da diversi colpi di pistola. Sul caso indagano i carabinieri.
La vittima è Roberto Musci, di 33 anni, fratello di Marco, anche lui con precedenti penali, ucciso nel 2009 al Trullo per un regolamento di conti.

Tags:
carabiniericasalottisparatoria
Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Qua la zampa (nera)! Alla scoperta del miglior prosciutto del mondo
di Riccardo Succi
Covid, in autunno torneranno le restrizioni. E sarà caccia dei non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Sistemi di raccomandazione in retail ed education con aKite e SocialThingum
di Francesco Epifania


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.