A- A+
Roma

E' un germe pericoloso perché su di lui i normali antibiotici non hanno effetto. Il suo nome è Klebsiella ed è il principale indiziato per infezioni e polmoniti che affliggono i pazienti ospedalieri, ma pare che al reparto di rianimazione dell'Ospedale Sant'Eugenio non riescano proprio a sbarazzarsene.

Klebsiella

Quella che dovrebbe essere la zona più asettica di ogni nosocomio è invece nella struttura sanitaria dell'Eur una vera e propria area di incubazione seriale. La denuncia viene dal consigliere regionale del Partito Democratico Riccardo Agostini. “Per arginare il fenomeno il reparto è stato chiuso per 15 giorni a settembre, dal 16 al 30, e per altri 15 a cavallo tra ottobre e novembre. Lo scorso 24 ottobre una verifica interna ha rivelato che su 9 pazienti ricoverati, ben 8 erano risultati positivi: dati da vera epidemia, che ha portato alla creazione di una stanza di isolamento per accogliere alcuni dei pazienti presenti, a bloccare nuove accettazioni sia di malati interni che esterni e a procedere ad un processo di sanificazione radicale che ha richiesto 4 giorni di lavoro.
Una situazione di grave pericolo non isolata. “Nel caso del S. Eugenio, va avanti da anni ma è andata fuori controllo negli ultimi mesi – continua Agostini - Gli interventi di sanificazione si susseguono ma ormai la loro efficacia è sempre più breve. Ma in quei locali, ogni giorno, stazionano pazienti in uno stato di grande criticità. Il reparto doveva essere ospitato negli attuali locali, inadatti e privi dei requisiti, per pochi mesi, giusto il tempo per ristrutturare la vecchia sede. Da allora sono passati tre anni e la situazione si è fatta sempre più critica, fino ad arrivare a registrare quasi una chiusura al mese a causa di un tasso d'infezione fuori controllo. Per tamponare la falla ora è stato deciso di ridurre i posti da 11 a 9. Nel frattempo – conclude Agostini - non posso non registrare l'assurdo di un direttore generale che in questi anni ha avviato lavori per milioni di euro, ma senza ristrutturare la rianimazione”.
Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri dei Nas.
 

Tags:
ospedalesant'eugenioklebsiellaepidemia
Loading...



Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Coronavirus, vaccinati in Vaticano venticinque senzatetto di piazza San Pietro

Coronavirus, vaccinati in Vaticano venticinque senzatetto di piazza San Pietro

i più visti
i blog di affari
Grande Fratello Vip, endorsment di Zorzi: indovinate chi è l’opinionsita?
Francesco Fredella
Conti Confetteria non si ferma e debutta con la sua elegante boutique on line
Nell’ era del COVID, la Comunicazione è l’unica cosa che ci mantiene vivi.
Francesca Lovatelli Caetani

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.