A- A+
Roma

"E’ scandaloso come il sindaco Marino non riesca a capire quanto sia sbagliato l’aumento del contributo di soggiorno che non è di fatto più un contributo ma diventa una tassa, un balzello, una gabella medievale. Assohotel Roma non ci sta ad essere "Il bancomat del Comune di Roma per ripianare i debiti della politica". Gli albergatori sono stanchi di essere vessati e annunciano nuove clamorose proteste per contrastare la delibera comunale che vuole aumentare la quota dovuta dai turisti che soggiornano negli alberghi della Capitale. 
"E’ scandaloso come da parte di un sindaco ci sia una chiusura totale su certe questioni - dichiara la presidente degli albergatori di Roma Assohotel Confesercenti Anna Crispino - andare avanti per la propria strada senza sentire ragione alcuna è deleterio. E’ vessatorio e discriminante poiché in questo periodo contano solo i residenti che vengono ascoltati su tutto, mentre le categorie invece sono state messe da parte perché non rientrano nell’ottica mariniana. Sindaco le ricordo che siamo residenti anche noi nella Capitale oltre che professionisti di settore". "Ministro Franceschini - aggiunge Daniele Brocchi Coordinatore Confesercenti - rivediamo urgentemente la legge e mettiamo dei paletti. Così come stanno le cose è inaccettabile, gli introiti vanno utilizzati per il settore con delle voci specifiche e le tariffe non possono essere a discrezioni dei comuni".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
assohotelconfesercenti



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.