Pillole d'Europa

di Cinzia Boschiero

I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Pillole d'Europa
FONDI EUROPEI PER CITTADINI, ASSOCIAZIONI, GIOVANI
dott. Danilo Mazzacane, GOAL e Associazione Donneuropee per progetti europei di tutela alla salute

PER STARE MEGLIO COME CITTADINI  EUROPEI  E  CONOSCERE DIRITTI E TUTTE LE OPPORTUNITA' UTILI 

In questa rubrica notizie flash sulle normative europee e internazionali, notizie internazionali ed europee utili e pratiche per la vita di tutti i giorni. E’ attivo  un servizio di “A domanda, risposta” su bandi, agevolazioni, finanziamenti europei , borse di studio e di ricerca nazionali, regionali e locali per i lettori di Affaritaliani. Per richieste di informazioni scrivete a cinziaboschiero@gmail.com – oppure alla  e-mail: dialogoconleuropa@gmail.com

Domanda: ci sono fondi europei per associazioni che si occupano di diritti dei cittadini? Marinella Sperti

Risposta: sì ci sono diversi programmi comunitari che elargiscono fondi alle associazioni a seconda dell’area di riferimento (salute, ambiente etc.). In particolare per le associazioni che si occupano di diritti dei cittadini Le segnalo un bando aperto del programma comunitario che cofinanzia progetti in linea con la Strategia dell’Unione europea per la parità di genere e cofinanzia progetti per rafforzare il pieno esercizio dei diritti delle donne, la rimozione degli stereotipi di genere, l'uguaglianza di genere, incluso l'equilibrio tra vita professionale e privata, l'emancipazione delle donne e il mainstreaming di genere. Il bando scade al 16 marzo 2022 e ha un budget di 6 milioni e 800mila euro. Le segnalo anche un bando che cofinanzia progetti per promuovere lo sviluppo di capacità e la conoscenza sulla Carta dei diritti fondamentali dell’UE e sul contenzioso strategico relativo alla democrazia, allo Stato di diritto e alle violazioni dei diritti fondamentali, progetti di sviluppo di capacità e di sensibilizzazione sulla Carta dei diritti fondamentali dell’UE, con l’obiettivo di contribuire all'applicazione effettiva e coerente della Carta, in linea con la Strategia per rafforzare l'applicazione della Carta nell'UE, e promuovere una cultura dei diritti fondamentali in tutti gli Stati membri. Ha un budget di due milioni di euro e si possono presentare progetti entro il 24 febbraio 2022.  Inoltre ricordo che ci sono tre programmi comunitari che più interessano le associazioni del terzo settore sui temi di diritto, il programma comunitario “Giustizia”  Il programma Giustizia copre il periodo 2021-2027 e mette a disposizione finanziamenti a sostegno della cooperazione giudiziaria in materia civile e penale, ad esempio per la formazione dei giudici e degli altri operatori della giustizia e per l'accesso effettivo dei cittadini e delle imprese alla giustizia. Le associazioni come la sua possono anche partecipare ai bandi del Corpo europeo di solidarietà che ha un budget di  1.009.000.000 euro la cui prima scadenza è il 23 febbraio 2022.

Domanda: è vero che il 2022 è l’anno europeo dei giovani? Lisa Fusco

Risposta: sì. Lo ha ribadito proprio di recente la presidente della Commissione europea a Milano in occasione della cerimonia del primo secolo dell'Università Cattolica e l'inizio del centunesimo anno accademico, che ha detto: ”Dal dicembre 1921 la Cattolica ha formato generazioni di leader italiani. La generazione del dopo-guerra, che ha scritto la costituzione italiana e ha ricostruito il Paese. in Italia un giovane su quattro non studia né lavora. Allora è ovvio che molti di voi mettano in discussione l'economia e il mondo che state ereditando da noi, perché troppo spesso non corrispondono alle vostre aspirazioni. Voi giovani europei di oggi non aspirate soltanto a un buon lavoro pagato bene. Volete anche lavorare per imprese etiche, che si assumano la responsabilità del pianeta e degli altri. Esigete condizioni di lavoro eque, e la possibilità di costruire una famiglia. Ed avete assolutamente ragione.. L'Europa è nata come progetto di pace e riconciliazione dopo la seconda guerra mondiale. È nata per trovare una sua collocazione internazionale nel mondo diviso della guerra fredda. I docenti e i laureati di questa Università hanno svolto un ruolo importantissimo nel portare l'Italia al centro dell'Europa e nel plasmare l'idea stessa di Europa. ..E poi, generazione dopo generazione, l'Europa è stata sempre un cantiere aperto. NextGenerationEU sta aiutando gli italiani a ristrutturare le loro case e a ridurre, così, consumi energetici e bollette. Il piano investirà nell’alta velocità, consentendo così a voi, studenti fuori sede, di tornare a casa più rapidamente e senza inquinare. La nostra missione è proteggere e ampliare la nostra democrazia. L'Europa che voglio deve proteggere le persone dai contenuti illeciti online e dalla disinformazione, rendendo le piattaforme dei social media più responsabili dei contenuti che ospitano. L'Europa che voglio deve proteggere dall'incitamento all'odio e dai reati generati dall'odio, integrando l'elenco dei reati nei nostri trattati. E deve proteggere la nostra democrazia da ogni tipo di regressione, tutelando lo Stato di diritto ovunque all'interno dell'Unione…Abbiamo avviato un'ondata di investimenti puliti mai vista nella storia europea. Voglio un'Europa per i giovani. E voglio un'Europa dei giovani”. La Commissione avvierà proprio nel 2022 una nuova iniziativa denominata ALMA (Aim, Learn, Master, Achieve, Aspirare, Imparare, Conoscere, Conseguire) con l'obiettivo di aiutare i giovani a fare il loro ingresso nel mercato del lavoro, in particolare quelli più svantaggiati di età compresa tra i 18 e i 30 anni che sono vulnerabili rispetto alle loro possibilità di accedere a un impiego o una formazione per motivi personali o strutturali (ad esempio disabilità, disoccupazione di lunga durata, risultati scolastici/competenze professionali insufficienti, contesto migratorio, ecc.).

Domanda: ci sono studi con sensori sulla salute e fondi per tali progetti? Enrico Berti

Risposta: sì ci sono fondi per progetti di ricerca e sviluppo relativi anche a sensori per la salute nel programma europeo Horizon 2020 e Horizon Europe. Tra le realtà che hanno ottenuto ad esempio un Horizon 2020  Fast Track - Innovation grant, con un consorzio di partner, per un progetto di sviluppo di una ginocchiera “intelligente”, c’è la società Sensoriahealth che, inoltre, ha realizzato delle “calze intelligenti” che hanno tre sensori di pressione tessili proprietari incorporati nell'area plantare del piede , una app “allenatrice” di intelligenza artificiale, che misurano la tecnica di atterraggio del piede, il tempo di contatto a terra, la cadenza.Sulle sfide relative alla salute hanno parlato anche di recente l’associazione Donneuropee Federcasalinghe Obiettivo Famiglia e l’associazione nazionale oculisti ambulatoriali - GOAL che ha attivato una sinergia concreta con associazioni quali Cittadinanzattiva, Comitato Macula, Fondazione The Bridge, Federspev, Unpit  per difendere i diritti dei cittadini,  difendere il sistema sanitario, combattere le disuguaglianze evidenziate dal network EuroHealthNet, soprattutto nel settore della cura e dell’assistenza sanitaria, combattere le scelte insane di fare bandi di gara al ribasso che non consentono pertanto di introdurre soluzioni innovative tecnologiche e sanitarie che invece, nel breve, costano di più, ma, nel lungo termine, consentono di migliorare la qualità di vita dei cittadini e di ridurre le problematiche sanitarie.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    associazionieuropafondigiovanigiustiziaunione europea
    in evidenza
    In gol Arturo Calabresi È il figlio del Biascica di Boris

    Coppa Italia, Roma-Lecce

    In gol Arturo Calabresi
    È il figlio del Biascica di Boris

    i più visti
    in vetrina
    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità

    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.