A- A+
Il Sociale


Un albergo di Rimini ha rifiutato la prenotazione di una persona cosiddetta non vedente, perché accompagnata dal proprio cane guida. Il triste e discriminatorio accaduto è stato denunciato dall'Unione Italiana Ciechi e ipovedenti (UIC), che ha ribadito il fatto che la legge riconosce alle persone cieca con il supporto del cane guida di accedere a qualsiasi locale aperto al pubblico.

La protagonista dello sconcertante episodio è una signora pugliese di nome Patrizia, aveva chiesto all'el St. Gregory Park di Rimini la disponibilità di una stanza.

L'addetto alle prenotazioni, che inizialmente aveva risposto positivamente, dopo aver compreso che la turista era accompagnata dal proprio cane guida, ha detto che la politica aziendale non consentiva l'ingresso di animali, non o stante la signora Patrizia gli abbia ricordato la legge in vigore sul cane guida. Ma ciò non è bastato e così l'addetto si è soltanto limitato ha indicare un altro albergo vicino.

 "Il cane guida - ha dichiarato Mario Barbuto, presidente nazionale dell'Uic - è un vero compagno di libertà, sempre disponibile e pronto ad assecondare le necessità di mobilità e autonomia.

Purtroppo spesso ancora oggi accade alle persone non vedenti che si spostano con il cane guida, di non riuscire a soggiornare in un hotel, entrare in un locale aperto al pubblico,mezzi pubblici e taxi".

Rifiutare la prenotazione di una camera d'albergo di una persona solo ed esclusivamente a causa del fatto, che è accompagnata dal suo cane guida (come in questo caso) è inaccettabile perché viola i diritti di questi cittadini e cittadine.

Tags:
disabilità
in evidenza
"Speriamo che sia femmina": la politica può essere sexy? Scoprilo alla Piazza, crocevia delle elezioni!

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina": la politica può essere sexy? Scoprilo alla Piazza, crocevia delle elezioni!


in vetrina
Scatti d'Affari ATIU, protagonista del più importante round di equity crowdfunding 2022

Scatti d'Affari
ATIU, protagonista del più importante round di equity crowdfunding 2022


casa, immobiliare
motori
Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi

Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.