A- A+
Il Sociale
Conigli come cani e gatti. Una petizione per vietarli "a tavola"

Di Maurizio Zanoni

Una petizione per salvaguardare i conigli. Si sta diffondendo in maniera virale l'appello lanciato da Feder F.I.D.A. (Federazione Italiana Diritti Animali) Onlus, in collaborazione con A.A.E. Conigli, che prevede l'inserimento dei piccoli batuffoli di pelo nella classificazione degli animali "d'affezione", come il cane e il gatto. Con tale modifica, la specie potrebbe pertanto beneficiare di leggi e ordinanze che vieterebbero il suo consumo sulle tavole del Belpaese e la commercializzazione di pelli e pelo.

«Dopo il cane ed il gatto - fanno sapere i promotori dell'iniziativa -  il coniglio è l'animale da compagnia più diffuso nelle case degli Italiani. Si tratta - proseguono - di un fenomeno destinato a crescere in quanto appare come animale affettuoso, intelligente, capace di integrarsi perfettamente in casa o in appartamento e, soprattutto, di formare un forte legame affettivo con le persone che se ne prendono cura».

Così, a partire da giovedì è stata pubblicata una petizione sul web (al sito: http://firmiamo.it/coniglioamicomio) per raccogliere un totale di 10mila firme, allo scopo di far riconoscere il coniglio quale animale domestico. Una volta raggiunto il tetto massimo di adesioni - all'appello mancano poco meno di quattrocento di sottoscrizioni - Feder F.I.D.A. Onlus e A.A.E. Conigli si faranno portatori della volontà popolare, depositando le loro istanze in Parlamento e all'attenzione del Ministro della Salute. «Coloro che hanno avuto un contatto diretto con questi animali - chiosano - ripudiano lo sfruttamento commerciale per l’alimentazione e le pellicce, altrettanto di chi è proprietario di cani e gatti, e riteniamo che anche la sensibilità verso questi animali, segno del cambiamento della società, sia tenuto nella giusta considerazione».

Iscriviti alla newsletter
Tags:
coniglicanigatti
in evidenza
Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

Come sarà il weekend

Ciclone al Sud, sole al Nord
Il meteo divide l'Italia in due

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van

Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.