A- A+
Il Sociale
Crisi, Bagnasco: rottura dei matrimoni aggrava la povertà

La difficile situazione sociale determinata dalla crisi economica, e' resa piu' pesante in Italia da "gravi e crescenti difficolta' derivanti purtroppo dalla rottura dei rapporti coniugali, sia a livello occupazionale che abitativo". Lo denuncia il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, che aprendo i lavori del Consiglio Episcopale Permanente, ha citato dati allarmanti del Rapporto 2014 della Caritas Italiana sulla poverta' e l'esclusione sociale intitolato "False partenze", di imminente presentazione, secondo i quali "il 66,1 per cento dei separati dichiara di non riuscire a provvedere all'acquisto dei beni di prima necessita'". "A questi dati di ordine materiale si devono aggiungere - osserva - quelli di tipo relazionale tra padri e figli: il 68 per cento dichiara che la separazione ha inciso negativamente su tale rapporto".

Bagnasco leva la sua voce in difesa del diritto all'obiezione di coscienza che, denuncia, "è ormai sul banco europeo degli imputati". "Non e' piu' un diritto dell'uomo?", si domanda il cardinale nella sua prolusione. In questo modo, incalza, "l'Europa da' al mondo un esempio di comunita' di Popoli, ciascuno con un proprio volto e storia? E perche' accade che in Europa alcune serie 'raccomandazioni' sono tranquillamente disattese, mentre altre, non senza ideologismo, vengono assunte come vincoli obbliganti?".

Bagnasco: genitori difendano figli da ideologia gender
"La lettura ideologica del genere e' una vera dittatura che vuole appiattire le diversita', omologare tutto fino a trattare l'identita' di uomo e donna come pure astrazioni". Lo denuncia il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, nella prolusione con la quale ha aperto questo pomeriggio i lavori del Consiglio Episcopale Permanente. Riferendosi a recenti polemiche per iniziative scolastiche a favore dell'ideologia del "Gender", Bagnasco si chiede "con amarezza" se si vuol fare delle scuole una sorta di "campi di rieducazione", di "indottrinamento"? "Ma i genitori hanno ancora il diritto di educare i propri figli oppure sono stati esautorati? Si e' chiesto a loro non solo il parere ma anche l'esplicita autorizzazione?", domanda inoltre il presidente della Cei.

"I figli - afferma il presidente della Cei nella sua prolusione - non sono materiale da esperimento in mano di nessuno, neppure di tecnici o di cosiddetti esperti. I genitori non si facciano intimidire, hanno il diritto di reagire con determinazione e chiarezza: non c'e' autorita' che tenga". "Se l'occidente vuole corrompere l'umanesimo, sara' l'umanesimo - prevede il porporato - che si allontanera' dall'occidente e trovera', come gia' succede, altri lidi meno ideologici e piu' sensati". In proposito, Bagnasco ricorda che "il Vangelo e' per tutti ma non e' incatenato a nessuno". "L'erosione sistematica dell'impianto culturale umanistico, usando come grimaldello l'impazzimento dell'individuo con le sue pretese solipsiste, e' una espressione triste di quella miseria morale e spirituale di cui parla il Santo Padre", spiega il cardinale di Genova. "Chiudere gli occhi sarebbe far finta di non vedere, come fece il levita sulla via di Gerico", sottolinea rivendicando dunque ai vescovi diritto di parola sui temi dell'etica. "E' in questa prospettiva e con questo spirito, chiarisce Bagnasco con le parole di Papa Francesco, che i pastori, accogliendo gli apporti delle diverse scienze, hanno il diritto di emettere opinioni su tutto cio' che riguarda la vita delle persone, dal momento che il compito della evangelizzazione implica ed esige una promozione integrale di ogni essere umano". Dunque, conclude ancora con le parole del Pontefice, "non si puo' piu' affermare che la religione deve limitarsi nell'ambito del privato".

Tags:
povertàceibagnascomatrimoni
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Duster protagonista del my Dacia road 2022

Duster protagonista del my Dacia road 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.