A- A+
Il Sociale

Le motovedette della Guardia costiera italiana sono state impegnate, da ieri sera, in tre operazioni di soccorso che hanno permesso di portare in salvo oltre 250 migranti. I profughi hanno raccontato che tre donne sarebbero morte durante la traversata, durata cinque giorni, e i corpi sarebbero stati abbandonati in mare. I superstiti sembravano prostrati e in pessime condizioni di salute.

Tutte le richieste di aiuto sono pervenute tramite telefono satellitare alla Direzione Marittima di Palermo e alla Centrale operativa di Roma, che ha coordinato le attivita'. Nel primo caso, un gommone con a bordo 84 migranti e' stato localizzato dall'elicottero di nave Cigala Fulgosi, della Marina Militare, che ha recuperato a bordo tutti gli occupanti, tra loro 9 donne. Successivamente le persone sono state trasbordate su una motovedetta della Guardia costiera che ha raggiunto il porto di Lampedusa all'alba di oggi. Sempre a Lampedusa, a breve distanza di tempo, e' giunta un'altra motovedetta della Guardia costiera con a bordo 92 migranti, tratti in salvo da un piccolo gommone. Altri 90 migranti, stanno viaggiando a bordo di un mezzo navale della Guardia di finanza, in direzione di Lampedusa, dopo essere stati salvati a oltre 100 miglia dalle coste italiane, dalla nave Peluso della Guardia costiera e dal mercantile Cmb Mae, bandiera Hong Kong, dirottato in zona dalla centrale operativa di Roma.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lampedusaimmigrati
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Fondazione Pirelli: l’archivio storico dell’azienda milanese e non solo

Fondazione Pirelli: l’archivio storico dell’azienda milanese e non solo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.