A- A+
Il Sociale

Un operaio appena licenziato torna in fabbrica e tenta di uccidere il capo con due colpi di accetta. E' successo in una società di impianti di riscaldamento a Villejuif (Val-de-Marne), in Francia, dove il lavoratore ha anche provato a togliersi la vita con un coltello ed è ora ricoverato in prognosi riservata come il manager che ha assalito.

L'azienda, che ha sede in un grande un hangar nel centro di una zona residenziale, è stata chiusa al pubblico dopo l'incidente, mentre la polizia interrogava i dipendenti.

La maggior parte dei lavoratori presenti non ha voluto rilasciare dichiarazioni, come richiesto dal management. Due lavoratori, che hanno chiesto di restare anonimi, hanno raccontato che i due uomini non erano in cattivi rapporti. Vittima e assalitore sono ricoverati in due ospedali diversi.

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
asciavillejuif val-de-marnecrisi
in evidenza
CR7-Manchester, divorzio vicino Georgina mostra il pancione

Le foto

CR7-Manchester, divorzio vicino
Georgina mostra il pancione

i più visti
in vetrina
Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...

Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...


casa, immobiliare
motori
Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria

Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.