A- A+
Il Sociale

 

dakar (1)

Rombo dei motori: partirà a luglio il Mongol Rally 2013, il tradizionale viaggio in macchina organizzato da “The Adventurists”, un’associazione inglese no profit, che dal Regno Unito, raggiungerà UlaanBaatar nel cuore della Mongolia. Con questa gara automobilistica, l'Ong britannica punta a raccogliere dei fondi che, al termine della corsa, verranno donati alle popolazioni locali. Raccolta che, in questi anni, ha quasi sfondato quota due milioni di sterline.

Ben 15.000 kilometri per un lungo percorso che toccherà, in quaranta giorni, quasi venti paesi d'Europa e dell'Asia vedranno protagonisti quest'anno i Nomadi Alabardati, team triestino composto da Sergio, Gabriele, Andrea, Francesca e dalla romana Laura che saliranno il 21 luglio a bordo del loro furgone più una piccola quattroruote a Goodwood nel Sud dell'Inghilterra per prendere l'antica "via della Seta" e, come Marco Polo, attraversare le lande dell'Estremo Oriente.

Nonostante l'entusiasmo, non sarà agevole, per i ragazzi triestini, raggiungere UB (come viene affettuosamente chiamata la capitale mongola sia dagli stranieri che dalla gente locale). Le regole di “The Aventurists” parlano chiaro; l’itinerario è assolutamente libero ma deve venir percorso con un’autovettura immatricolata prima del 2007 e con una cilindrata non superiore ai 1200CC. Per effetto della partecipazione al Mongol Rally, i circa cento team europei partecipanti devolveranno, in beneficenza, un minimo di 1000 sterline che verranno, successivamente, donate a due associazioni non profit locali unitamente alla somma che ogni team ricaverà, in un’asta benefica, dalla vendita della vettura usata durante il rally.

dakar (2)

Il team triestino ha particolarmente a cuore anche la Fondazione Luchetta, ente benefico che prende il nome dal giornalista triestino morto durante un servizio nella guerra dei Balcani nella ex Jugoslavia. Prova ne sia che quanto verrà raccolto attraverso la vendita del furgone ed eventuali fondi risparmiati durante il viaggio, saranno donati anche agli ospiti della fondazione. Durante il percorso, i Nomadi Alabardati distribuiranno ai bambini bisognosi giocattoli, materiale scolastico e vestiti, in parte raccolti anche nel nostro negozio di via Valdirivo.

Per i ragazzi triestini e l’amica romana, l’idea di questo rally è nata da una chiacchierata come tante e dal comune desiderio di affrontare un viaggio assai speciale. La loro volontà, del resto, rimane quella di realizzare un’iniziativa benefica che possa portare il nome di Trieste sino in Mongolia. Ma non solo. Con i ragazzi triestini infatti, viaggierà anche Laura: la “romana” del gruppo, che certamente arricchirà il bagaglio d’esperienza dei suoi amici con i valori e i buoni proposti di un’associazione, per lei molto speciale, che ha sede nella capitale. Ma il cui raggio di azione rimane internazionale. Ed è in particolare rivolto alle periferie delle metropoli del Sud America (in particolare Messico e Argentina).

L’associazione dilettantistica sportiva Alberto Sponti, che porta il nome del suo papà, infatti, confida “nello sport, nella natura e nell’attenzione ai giovani, nell’ entusiasmo e nella gioia di vivere”. E usando le parole di Laura potremmo dire che “crede negli ideali dello sport come elemento formativo ed educativo e come confronto pacifico, di rispetto e condivisione tra i popoli”. Pensando al 21 Luglio, Sergio e Gabriele ci raccontano: “Siamo ancora alla ricerca dell’auto. Speriamo in un regalo. Vorremmo ricevere una semplice utilitaria che poi sistemeremo per il lungo viaggio”. Pensando ai suoi viaggi passati in giro per il mondo, Sergio, con l’entusiasmo che gli si legge negli occhi, aggiunge: “Sappiamo che non sarà facile. Molte zone non hanno strade asfaltate e forse non sono neppure tracciate. Senza contare i problemi amministrativi che potremmo incontrare lungo le dogane dei paesi asiatici”. Nei prossimi mesi, tuttavia, il team triestino prevede una serie di eventi per raccogliere fondi ma soprattutto per dare visibilità della loro iniziativa nella città nordestina. Tra questi, anche una grande festa, a pochi giorni dalla partenza, sul lungomare di Barcola a Trieste.

Tags:
mongol rallyinghilterraraccolta fondiong
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.