A- A+
Il Sociale
Parco Agricolo Sud Milano: educazione ambientale con il Progetto IdEA

Educazione Ambientale nei Punti Parco del Parco Agricolo Sud Milano con il Progetto IdEA

I punti Parco sono luoghi di promozione delle iniziative e delle attività del Parco, in essi è possibile ottenere informazioni sul patrimonio agricolo, ambientale, culturale, artistico e storico di cui il Parco è ricco.

I Punti Parco sono gestiti da soggetti di varia natura (aziende agricole, associazioni, cooperative, consorzi, società), alcuni alle porte di Milano altri sono "sparsi" nella campagna, e sono convenzionati con l'ente gestore per la realizzazione di specifiche azioni e attività in armonia con le finalità del Parco.

Attualmente i Punti Parco operativi sono 23 e raggiungono un numero di fruitori notevole.
Le attività che si svolgono nei Punti Parco, con alcune eccellenze riconosciute con premi istituzionali, sono molteplici come ad esempio: percorsi didattici per le scuole, seminari, spettacoli teatrali, festival dell'educazione all'ambiente, workshop, laboratori tematici, animazioni, conferenze, mostre, visite guidate, ciclo escursioni, pubblicazioni opuscoli e guide.

Punto Parco Albairate - Via C. Battisti, 2 - 340.1601205 - Albairate
Punto Parco Binario Giusto - Via della stazione - 331.1051584 - Locate Triulzi
Punto Parco Bosco della Giretta - Via Pastore, 7 - 02.33501867 - Settimo Milanese
Punto Parco Casa dell'acqua - Via Michelangelo Buonarroti, 6 - 0371.420189 - Paullo
Punto Parco Cascina Battivacco - Via Barona, 111 - 02.8133351 - Milano
Punto Parco Cascina Castello - Cascina Castello - 02.95320002 - Settala
Punto Parco Cascina Contina - Cascina Contina - 02.90849494 - Rosate
Punto Parco Cascina Cuccagna - Via Cuccagna, 2/4 - 349.4329944 - Milano
Punto Parco Cascina Favaglie - Via Merendi, 28 - 02.93565979 - Cornaredo
Punto Parco Cascina Forestina - Cascina Forestina - 02.90389263 - Cisliano
Punto Parco Cascina Guzzafame - Cascina Guzzafame - 02.9086659 - Gaggiano
Punto Parco Cascina Santa Marta - Cascina Santa Marta - 02.90002390 - Zibido San Giacomo
Punto Parco Centenario - Strada per Baggio - 348.6528009 - Trezzano sul Naviglio
Punto Parco Nocetum - Via San Dionigi, 77 - 02.55230575 - Milano
Punto Parco Oasi Smeraldino - Via Monte Amiata, 38 bis - 338.8713534 - Rozzano
Punto Parco Ovest Milano - Boscoincittà - Cascina S. Romano - Via Novara, 340 - 02.4522401 - Milano
Punto Parco Parco delle Cave - Via Broggini - 338.1810152 - Feriali 17-19, Festivi 10.30-19 - Milano
Punto Parco Rocca Viscontea - Corso Matteotti, 4 - 02.90030570 - Lacchiarella
Punto Parco Stazione delle Biciclette di Pieve Emanuele - Via Roma, 14 - 02.90781479 - Pieve Emanuele
Punto Parco Stazione delle Biciclette di San Donato Milanese - M3 - P.za 9 Novembre 1989 - 02.55603730 - San Donato M.
Punto Parco Terradeo - Via Emilia - Piazza San Biagio - - Buccinasco
Punto Parco Ticinello - Cascina Campazzo - Via Dudovich, 10 - 02.89500565 - Milano


Oggi il mondo della scuola sta vivendo un periodo di complesse trasformazioni trovandosi davanti ad una scelta obbligata: entrare nella sfida lanciata dalla Società e competere per offrire ai giovani un sistema di formazione rinnovato dove interdisciplinarietà, trasversalità, integrazione dei saperi (umanistici e scientifici) ed esperienza diretta sono sempre più auspicati anche se ancora poco agiti.La riforma della scuola che concede molta più autonomia agli istituti scolastici, il diritto-dovere alla formazione continua, le discipline integrate al posto delle singole materie, l'uso sempre più marcato delle tecnologie per la didattica, l'approccio ai linguaggi non verbali, l'interculturalità, le complesse dinamiche relazionali dentro e fuori della scuola, sono solo alcune delle tematiche che i docenti, già da qualche tempo, sono invitati a conoscere e fronteggiare. Saper insegnare, oggi, richiede una vocazione e competenze specifiche che non si improvvisano né si costruiscono in astratto, ma sono il risultato di un importante e non sempre agevole cammino. 

Tutte le trasformazioni del mondo della scuola, promosse anche attraverso documenti internazionali e nazionali, sostengono pertanto l'importanza della formazione continua dei docenti, chiamati a un ruolo chiave basato su competenze metodologico-didattiche, relazionali, gestionali ed organizzative, su conoscenze dei contenuti inter-disciplinari e sulla capacità di riflettere criticamente circa la propria pratica professionale. In questo scenario i Parchi, soprattutto per quanto riguarda l'educazione ambientale, svolgono da più di trent'anni anni un ruolo fondamentale sia come laboratori a cielo aperto dove fare esperienza diretta sia come fornitori di servizi con professionalità e competenze specifiche; caratteristiche queste che, convenientemente modulate, sono un'opportunità di formazione per i docenti. 

Questo ruolo è un elemento fondamentale per la tutela dell'ambiente e la salvaguardia della biodiversità che, in Europa, si concretizzano anche attraverso direttive Comunitarie come Rete Natura 2000 (rete di Siti di Interesse Comunitario "SIC", Zone Speciale di Conservazione "ZSC" e di Zone di Protezione Speciale "ZPS" creata dall'Unione Europea per la protezione e la conservazione degli habitat e delle specie, animali e vegetali, identificati come prioritari dagli Stati membri). Nell'ottica di offrire una formazione agli insegnanti che tenga presente non solo delle realtà specifiche dei singoli Parchi e delle opportunità insite in essi, ma anche della complessa maglia di relazioni che unisce tutto e si manifesta nelle "reti" naturali e artificiali, il Progetto IdEA si arricchisce, diventando a sua volta fonte di ricchezza, grazie al Progetto LIFE Gestire 2020.
Finalità del progetto

Il Progetto IdEA, concepito e realizzato dal Parco Agricolo Sud Milano e dal Parco Lombardo della Valle del Ticino, è stato promosso nella prima edizione in collaborazione con il Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate con il patrocinio dell'Ufficio Scolastico per la Lombardia A.T. Milano.

In questa seconda edizione il progetto è stato rivisto di concerto con l'Ufficio Scolastico per la Lombardia A.T. Milano, in collaborazione con:
Parco Agricolo Sud Milano
Parco Lombardo Valle del Ticino
Parco Mincio
Parco Monte Barro
Parco Montevecchia e della Valle del Curone
Parco Rio Vallone
L'intento è quello di rinnovare la relazione con il mondo della scuola mettendo a disposizione risorse (ambientali, logistiche, economiche, ...) e professionalità specializzate.

Scopi del progetto sono:
formare la figura dell'Informatore di Educazione Ambientale nei contesti scolastici ovvero un educatore/insegnante che possa ottimizzare le potenzialità e le risorse offerte dal territorio ed essere il trait d'union con gli organismi attualmente preposti a svolgere attività di educazione ambientale ed alla sostenibilità;
migliorare la conoscenza generale della Rete Natura 2000 e dei valori ad essa connessi.
L'Informatore di Educazione Ambientale si fa promotore, nel proprio contesto scolastico, di incentivare e sensibilizzare i colleghi affinché si "riapproprino" dell'Educazione Ambientale quale strumento interdisciplinare, trasversale, integrato ed esperienziale capace di coinvolgere la dimensione cognitiva, sensoriale, emotiva e immaginativa in percorsi di crescita.

Tags:
parco-agricolo-sudmilano
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car

Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.