A- A+
Il Sociale
adozioni gay

Studio choc dei pediatri Usa. Proprio mentre si infiamma la polemica sulle nozze gay  e a una settimana dal pronunciamento da parte della Corte Suprema (sia sul bando delle unioni gay in California sia sulla costituzionalità della legge federale sul matrimonio), la American Academy of Pediatrics, che riunisce 60.000 medici, ha diffuso un comunicato in cui afferma che, "per promuovere la salute e il benessere di tutti i bambini, sostiene il riconoscimento per tutti i bambini ai diritti del matrimonio civile per i loro genitori e a genitori adottivi e affidari volenterosi e capaci, senza riguardo al loro orientamento sessuale".

La conclusione a cui sono arrivati gli esperti si basa sulla revisione di oltre 60 studi recenti sull'argomento, che ha dato vita a un documento di dieci pagine: "Se gli studi sono differenti tra loro ma i risultati sono simili - spiega Ellen Perrin, uno degli autori, in un comunicato di accompagnamento - questo dà agli scienziati una maggiore fiducia nei risultati".

"Se un bambino ha due genitori affettuosi e capaci che hanno instaurato un rapporto duraturo come in un matrimonio, questo è nel miglior interesse dei bambini", ha sottolineato il medico.

Fra gli studi citati c'è ad esempio una ricerca inglese su 39 famiglie lesbiche, 74 eterosessuali e 60 con un solo genitore, che non ha trovato differenze psicologiche o comportamentali tra i bambini con due genitori, indipendentemente dall'orientamento, mentre i problemi maggiori sono stati mostrati dai figli di genitori single: "Il matrimonio - scrivono gli esperti - è necessario anche per regolare visite e doveri in caso di divorzio, mettendo in campo il sistema di protezione per i più piccoli che altrimenti non sarebbe attivo".

Non solo: "Molti studi hanno dimostrato che il benessere dei bambini è condizionato molto di più dal loro rapporto con i genitori, dalla competenza e dalla sicurezza dei loro genitori e dal sostegno sociale ed economico alla famiglia, piuttosto che dall'orientamento sessuale dei loro genitori".

"La mancanza di opportunità per le coppie delle stesso sesso di sposarsi aggiungono stress alle famiglie, con ripercussioni sulla salute e sul benessere di tutti i membri del nucleo familiare - si legge ancora nella nota - dal momento che il matrimonio rafforza le famiglie e favorisce lo sviluppo dei bambini, i bambini non dovrebbero essere privati dell'opportunità che i loro genitori si sposino. Il percorso verso la genitorialità, che riguarda anche tecniche di riproduzione assistita, adozione, e che rafforza il ruolo dei genitori, dovrebbe focalizzarsi sulla competenza dei genitori piuttosto che sul loro orientamento sessuale".

Negli Stati Uniti ci sono circa due milioni di bambini cresciuti da genitori gay, e molti di loro provengono da Stati che non riconoscono i matrimoni tra persone dello stesso sesso.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pediatri usanozze gaygay usa
in evidenza
Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

Scatti d'Affari

Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

i più visti
in vetrina
Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone

Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone


casa, immobiliare
motori
Alpine svela il nuovo crossover GT 100% elettrico

Alpine svela il nuovo crossover GT 100% elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.