A- A+
Il Sociale

Il Tribunale di Los Angeles ha dichiarato legittime le accuse "di discriminazioni razziali, molestie e di ingiusto licenziamento" presentate dalla sua ex collaboratrice domestica di Sharon Stone, Erlinda Elemen, e ha rinviato a giudizio la popolare attrice statunitense.

Non bastava la denuncia presentata appena una settimana fa dall'ex colf Angelica Castillo che ha accusato l'attrice di Basic Instinct di averla costretta a lavori massacranti nonostante fosse reduce da un infortunio alla schiena e il medico le avesse ordinato di stare a riposo almeno 15 giorni.

Il rapporto tra la cinquantacinquenne e la sua dipendente si sarebbe incrinato nell'agosto del 2010 fino a deteriorarsi con il licenziamento avvenuto all'inizio del 2011. In questi mesi Sharon Stone non solo avrebbe più volte accusato la filippina di averla truffata perché - a suo dire - si sarebbe fatta pagare ore supplementari mentre era in viaggio con i bambini nei giorni di congedo, ma l'avrebbe anche insultata ripetutamente con epiteti razzisti. La Stone avrebbe preso di mira l'accento della donna e avrebbe chiesto alla dipendente di parlare il meno possibile con i figli perché temeva che questi prendessero la sua cadenza filippina.

Tags:
sharon stonerinvio a giudizio
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.