A- A+
Il Sociale
Sos carie tra bimbi italiani, il fluoro è arma per prevenirla

Carie tallone d’Achille degli italiani, soprattutto dei bambini. L’incidenza di questa malattia tra i più piccoli è infatti cresciuta negli ultimi cinque anni: sono circa 120 mila (21,6%) i bambini di 4 anni, e quasi 250 mila (43,1%) i ragazzi di 12 che hanno questo problema. Il dato è ancora più significativo se si pensa che il 75% circa dei soggetti di 4 anni e il 50% circa di quelli di 12 anni, secondo l’analisi dei dati OMS, presenta più di una lesione cariosa necessitando quindi di più prestazioni odontoiatriche. La prevalenza e la gravità della patologia cariosa sono significativamente più alte nei bambini appartenenti alle classi socio-economiche più basse. Tra i fattori di rischio la quantità, la frequenza e la consistenza dei carboidrati fermentabili consumati lontano dai pasti principali; la scarsa abitudine all’igiene orale e un apporto non ottimale di fluoro.

A spiegarci l’importanza di tale fattore, punto centrale dell’aggiornamento delle ultime “Linee guida nazionali per la promozione della salute orale e la prevenzione delle patologie orali in età evolutiva” del Ministero della Salute, è la Professoressa Raffaella Docimo, Presidente della Società Italiana di Odontoiatria Infantile SIOI). “Quando parliamo di prevenzione della carie – spiega la Professoressa Docimo – parliamo di fluoro. Il suo utilizzo può essere considerato la pietra miliare della difesa della nostra salute orale. Ed è proprio questa la novità che troviamo nelle nuove Linee Guida del Ministero della Salute, alle quali il gruppo di lavoro della SIOI ha contribuito in maniera determinante, allineando l’Italia ai protocolli operativi internazionali. L’effetto preventivo post-eruttivo del fluoro, ottenuto attraverso la via di somministrazione topica, ad esempio utilizzando un dentifricio con il fluoro, o mediante la sua applicazione professionale sotto forma di gel, è considerato più efficace rispetto a quello pre-eruttivo, ottenuto attraverso la via di somministrazione sistemica, ovvero attraverso gocce o compresse. L’unica raccomandazione – precisa il Presidente SIOI – è quella di utilizzare prodotti con una quantità di fluoro dosata in rapporto all’età del bambino”.

RACCOMANDAZIONI GENERALI PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE ORALE
Le visite periodiche sono essenziali per la salute orale del bambino. I consigli su una corretta dieta da seguire e l’allenamento alle manovre di igiene orale dovrebbero essere promossi il prima possibile. La frequenza e la quantità dei cibi e delle bevande zuccherati deve essere ridotta e limitata ai pasti principali. Lavare i denti dopo aver mangiato deve essere la regola. Il ruolo dei genitori è cruciale per la promozione e per il mantenimento della salute orale nei primi 3 anni di vita, per questo vanno supportati dalle raccomandazioni del pediatra e del dentista. Proprio in questi giorni è stato siglato un patto federativo fra la SIOI e la SIMPe (Società Italiana Medici Pediatri). “Lo scopo – dice la Prof.ssa Docimo che ne è la firmataria per la SIOI – è quello di promuovere percorsi comuni con i pediatri, mirati alla ricerca e alla formazione soprattutto in tema di prevenzione”.

Tags:
cariebambinitalia
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.