A- A+
Il Sociale
Gli stranieri sputano troppo, multe fino a 500 euro

A Palma Campania è vietato sputare, altrimenti si rischia una multa tra i 25 e i 500 euro. Lo dice un’ordinanza a tutela del decoro e l’igiene diffusa dal sindaco Vincenzo Carbone e riferita in particolare alle persone immigrate, che secondo il primo cittadino del paese campano, praticherebbero tale attività con particolare frequenza. Nella premessa dell’ordinanza diffusa in questi giorni si fa infatti esplicito riferimento all’insediamento sul territorio di comunità di “diverse etnie aventi culture, usi e costumi differenti”, che richiede una “maggiore sensibilizzazione verso quelle attività che sono fonte di preoccupazione per la cittadinanza locale”. In sintesi, secondo il sindaco campano, il continuo “atto di sputare, in luogo pubblico e/o privato ad uso pubblico” dei cittadini stranieri non consentirebbe ai residenti di usufruire a pieno degli spazi pubblici.

“Tale comportamento non solo lede il patrimonio pubblico e privato, impedendone la libera fruibilità e determinando lo scadimento della qualità urbana – si legge nell’ordinanza - ma offende, altresì, la pubblica decenza, compromettendo gravemente il libero utilizzo degli spazi pubblici, turbando in tal modo l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana (es. sputi sui marciapiedi, davanti alle vetrine dei negozi, sulle panchine/giostrine nei parchi e nelle aree verdi, sui monumenti ecc)”.

Per il sindaco, però, l’ordinanza che presenta toni al limite del razzismo, è invece un modo per scongiurare liti e favorire l’integrazione dei cittadini immigrati. “Le continue e diffuse lamentele dei cittadini rendono necessario procedere con urgenza all'eliminazione degli inconvenienti sopra descritti, al fine di evitare possibili episodi di intolleranza – si legge ancora - che potrebbero scaturire tra gli appartenenti alle diverse etnie nell'ambito della medesima collettività locale, che possano causare pericolo per l'ordine e sicurezza pubblica”. Dunque da oggi nella città campana è severamente vietato “sputare su area pubblica, ad uso pubblico, o da luoghi, anche privati, ma con aggetto su area pubblica o ad uso pubblico”, nonché - tiene a precisare il sindaco- su “persone o cose”. I trasgressori saranno “severamente puniti” con sanzioni pecuniarie dai 25 ai 500 euro e con “l'obbligo di provvedere al ripristino dello stato dei luoghi.” Resta ora da capire come si riuscirà ad identificare immediatamente il trasgressore al momento dell’atto, o se l’amministrazione pensa di ricorrere alla prova del Dna. (da redattoresociale.it)

Tags:
stranierisputanotroppo
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT

Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.