A- A+
Il Sociale

La collaborazione tra la Guardia costiera italiana e quella maltese ha permesso di salvare 300 migranti. Intorno alle 14 di ieri la Centrale operativa di Roma ha ricevuto una segnalazione telefonica dal sacerdote eritreo don Mose' Zerai relativa a un barcone in difficolta' con a bordo circa 300 persone. L'unita' e' stata localizzata a 38 miglia a sud ovest di Malta, in acque Sar maltesi. Sul punto sono intervenuti un pattugliatore d'altura della Guardia costiera italiana e uno della Guardia costiera maltese. Quest'ultima, che ha coordinato le operazioni, ha disposto anche il sorvolo di un aereo che, alle 16,20 circa, ha individuato il barcone alla deriva

Tra i migranti presenti a bordo, alcuni feriti sono stati trasbordati sul pattugliatore italiano e successivamente verricellati a bordo di un elicottero maltese per essere trasportati d'urgenza in un centro ospedaliero di Malta. I restanti migranti, in totale 265, tra cui donne e bambini, sono stati trasbordati su due motovedette della Guardia Costiera maltese e sono giunti nel porto di La Valletta alle prime luci dell'alba.

Tags:
immigratiguardia costiera
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.