A- A+
Sport
el shaarawy modificato 13

ALLEGRI, BALOTELLI ECCEZIONALE ORA MILAN PENSI A 2^ POSTO. EL SHAARAWY DEVE RIMANERE SERENO - Balotelli in campionato e' l'uomo in piu' di un Milan che dimentica la batosta di Barcellona, battendo 2-0 in casa il Palermo. Massimiliano Allegri si coccola e carica il suo attaccante. "Penso che sia molto sereno, per lui e' un'occasione importante perche' credo sia la prima volta che giochi da protagonista in una squadra con molti giovani. E' tranquillo - ha spiegato ai microfoni di Sky Sport - ed e' un ottimo professionista con tanta voglia di migliorare e mettersi in gioco. Ormai da 6-7 anni e' nel palcoscenico europeo e mondiale, ma ora ha l'occasione di esprimersi ai suoi livelli che sono eccezionali". E infatti e' stata la sua doppietta a stendere l'ultima della classe. "Le partite non sono mai semplici, venivamo dalla gara con il Barcellona che un po' di fatica ci aveva lasciato anche se oggi in campo c'erano 4 giocatori che martedi' non hanno giocato - ha spiegato il tecnico rossonero -. Dopo il vantaggio dovevamo avere piu' sicurezza nella gestione della palla, ma un po' per le caratteristiche di questa squadra un po' per la voglia di fare il secondo gol, abbiamo sprecato tante energie soprattutto nel primo tempo". Grande Balotelli, non altrettanto El Shaarawy che ha dato l'impressione di non gradire il cambio. "Credo stia facendo un'annata straordinaria, nessuno poteva immaginare che facesse cose cosi' importanti ed e' normale poter avere un calo di rendimento, ma secondo me anche oggi ha fatto una buona partita. Ha sfiorato il gol nel primo tempo, l'ho tolto perche' dovevo fare una scelta tra lui e Balotelli. Deve rimanere sereno, perche' sta facendo benissimo, e deve pensare a migliorare come fanno tutti. E' normale che dopo aver fatto tanti gol quando non arriva ci sia un po' di nervosismo, ma lui deve pensare a fare ottime prestazioni perche' anche in assenza di gol la buona prova lo sosterra' sempre. Quando e' uscito l'ho abbracciato e gli ho fatto i complimenti, ma non ho visto se e' andato in panchina o negli spogliatoi".

Dopo tanti guai in attacco, adesso Allegri ha ampia scelta. "Ora ho ottime alternative e oggi un po' per le difficolta' della gara, un po' perche' avevo bisogno di giocatori diversi, sono rimasti fuori Bojan e Robinho, due attaccanti di grande qualita' - sottolinea -. Anche i cambi sono fondamentali, infatti Niang e' entrato e ha fatto il cross del secondo gol. E' normale che qualcuno resti fuori e che ci resti male, ma noi dobbiamo pensare a centrare un obiettivo che e' molto importante e in cui nessuno fino a poco tempo fa sperava". Il ko do Barcellona brucia ancora. "Dispiace aver preso tre gol dopo aver perso tre palloni, ma e' la forza del Barcellona recuperare palla nell'uscita della squadra avversaria, lo sapevano e dovevamo far meglio. Continuare a parlarne non serve a nulla, siamo stati eliminati, c'e' grande dispiacere ma e' andata avanti la squadra piu' forte". Eppure si torna gia' a parlare di un Allegri non proprio certo della conferma, anche perche' le squadre interessate non mancano. "Ho un contratto fino al 2014 e questo e' un dato certo, credo che il presidente abbia espresso parole importanti nei miei confronti e che la societa' mi abbia dato fiducia, poi che quando si perde una partita si parla di cambio di allenatore ed e' una cosa che va avanti da tanto tempo, si scrivono sempre le stesse cose e la monotonia a me non piace molto. Io devo pensare a portare avanti la squadra, sperando che la squadra arrivi al 2^ o al 3^ posto. Io sono contento di essere al Milan e lo saro' anche in futuro, ma ci vuole la disponibilita' dell'altra parte. La societa' mi ha sempre dimostrato fiducia anche nei momenti difficili e se raggiungessimo l'obiettivo secondo posto significherebbe ottenere qualcosa di straordinario".

GALLIANI, CAMMINO MILAN STRATOSFERICO, TEMO FIORENTINA - Aveva chiesto di reagire subito ed evitare passi falsi come un anno fa ed e' stato accontentato. Dopo il ko di Barcellona il Milan e' ripartito al meglio in campionato, battendo il Palermo e rimanendo vicino al Napoli. "La squadra l'ho vista bene anche sabato ed ha reagito diversamente rispetto all'anno scorso quando fummo eliminati dal Barcellona - riconosce l'ad rossonero Adriano Galliani - contava solo il risultato, ci voleva e continuiamo il nostro cammino stratosferico in campionato, in queste 21 partite abbiamo fatto 47 punti. Peccato aver giocato a Barcellona senza Pazzini e Balotelli". E a proposito di Camp Nou, Galliani rivela di essersi "divertito, dopo Barcellona, tutti i commenti sia dopo la vittoria di San Siro sia dopo il Camp Nou. Oggi abbiamo vinto anche con un pizzico di buona sorte. A Barcellona, quando si alzano i tre minuti di recupero, il Camp Nou era terrorizzato e fino al 93' abbiamo avuto la possibilita' di passare il turno. Al 181' eravamo ancora in corsa per la qualificazione. Riguardando i giornali e i giudizi ho sorriso. Adesso pero' dobbiamo pensare solo al campionato, riconquistare la Champions sperando d'evitare una tra il Barcellona, con cui abbiamo giocato 6 volte in due anni, e il Real Madrid. Speriamo di beccare qualche squadra normale. Adesso forget Barcellona e pensiamo ad andare avanti". L'ad rossonero ringrazia poi il pubblico. "I nostri tifosi sono fantastici. La Curva e' tutto l'anno che ci sostiene e li ringrazio sempre per non averci contestato nel momento delicato a inizio stagione. Ci hanno aiutati a risalire e sul campo avevamo anche il Siena davanti e poi abbiamo fatto i punti che abbiamo fatto. Dopo la Fiorentina, sono 8 partite consecutive che vinciamo in casa. E' tanta roba". Da Galliani belle parole per De Sciglio ("e' ambidestro come Maldini e penso che possa ripercorrere le sue orme") e Boateng ("sta facendo l'ala atipica e magari si dovranno registrare alcuni movimenti con Abate ma li ci pensera' Allegri, sta giocando in un ruolo nuovo e lo sta ricoprendo con grande caparbieta'") mentre sull'alternanza dei risultati di Napoli e Firenze dice: "Quando abbiamo visto che sia Napoli e Fiorentina pareggiavano ho pensato di allungare. Ho sentito il presidente. Si e' ripreso dal problema all'occhio, e' molto impegnato in politica ma l'ho visto molto determinato e concentrato". Si parla anche di futuro e di mercato. "Centrocampisti? Ne arrivano due: un certo De Jong che e' un giocatore da finale del Mondiale e il signor Saponara e poi Cristante e saremo a posto. Noi abbiamo una buona squadra e se l'anno venturo parti bene, ti giochi lo scudetto. Il Milan sta dimostrando da 21 partite che sa giocare da prima della classifica. La Juventus sta facendo un campionato straordinario e anche noi, adesso, abbiamo un bel passo". Infine, per la lotta Champions, Galliani confessa di temere "molto la Fiorentina per due motivi: gioca bene a calcio e poi, guardando il calendario, il loro e' il migliore di tutti ed ha un calendario in discesa avendo due scontri diretti, con Milan e Roma, a Firenze. Il Napoli ha due punti in piu' di noi e chi ha piu' punti di noi e' avvantaggiato. Tanta roba 8 partite consecutive vinte in casa. La nona e' con il Napoli...".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
allegribalotellicontratopalermoel shaarawy
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.