A- A+
Sport

BERLUSCONI, ENTRO DOMENICA VEDO ALLEGRI PER DECIDERE - Silvio Berlusconi, ospite de La Telefonata, ammette che le sorti dell'allenatore del Milan sono una "vexata quaestio. Credo - aggiunge poi - che entro domenica sera avremo un incontro con Galliani e Allegri e troveremo una soluzione che non sara' difficile trovare se tutti si metteranno una mano sulla coscienza e si decidera' per il meglio del nostro Milan", conclude Berlusconi che tuttavia non svela se Allegri restera' ad allenare i rossoneri o meno.

GALLIANI "CON ALLEGRI ULTIMA CENA? NON SIATE BLASFEMI" - "L'ultima cena? Il branzino era buono ma non siate blasfemi, l'ultima cena e' un'altra cosa". Lo ha detto l'amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, intercettato dai cronisti a Malpensa prima della partenza per Tbilisi, dove partecipera' questa sera alla partita d'addio al calcio di Kaladze. Galliani ha cenato con Massimiliano Allegri, il tecnico e' ancora in bilico dal momento che Silvio Berlusconi vorrebbe Clarence Seedorf in panchina. "La foto? Questo signore ci ha chiesto se poteva farci la foto, gli ho detto si' a patto che non la metta su Twitter o la venda ai giornali...un secondo dopo era su Twitter...e ho scoperto che e' un titolare di un'agenzia di comunicazione. La tecnologia purtroppo e' questa", ha aggiunto Galliani. "Quella di stasera una rimpatriata tra amici? Il Milan ha una storia incredibile, poi ieri il Boca ha perso, quindi saremo almeno per un anno il club piu' titolato al mondo. Sono emozionato nel rivedere assieme la coppia Inzaghi-Sheva. Chi allenera'? Non lo so, se mi danno una deroga vado io (ride, ndr)", ha concluso.

 

allegri galliani

ALLEGRI-GALLIANI, LA CENA LI PORTA AD ARCORE

Come minimo non è stata l'ultima cena. Tutt'al più la penultima, ma le quotazioni di Max Allegri - dopo la serata in un ristorante in zona Brera con Adriano Galliani - sono tornate a salire dopo i minimi storici di queste ultime due settimane.

Il particolare dell'incontro e' stato svelato da un tweet con una foto, che ha fatto il giro della rete, di un cliente del ristorante. In teoria giovedì fissato l'incontro ad Arcore tra Berlusconi, Galliani e Allegri, annullato per la permanenza in Sardegna del presidente Berlusconi. Ma il vertice a 3 ora è tornato in auge: incontro ad Arcore previsto per i prossimi giorni.

Con buona pace, anzi grande nervosismo, della Roma che attendeva una risposta dal conte Max per sabato prossimo. Inutile dire che la cosa non può essere stata presa bene da un club che ha messo sul piatto un biennale da 3,5 milioni netti e si ritrova tenuto in stand by. Allegri al momento con il Milan tiene ancora un anno a 2,5 mln. E' ragionevole pensare che per rimanere in rossonero sarebbe utile non solo un confronto/chiarimento con il patron, ma anche qualche ritocco al suo rapporto di lavoro con il club di via Turati. Un adeguamento dell'ingaggio o, meglio, un rinnovo di un altro anno (subito oppure a preliminare di Champions passato, e qui possono partire gli scongiuri del caso). Non solo per pareggiare l'offerta giallorossa - non è questo il tema principale - ma anche per dare un segnale forte di fiducia rispetto al mondo dopo questa telenovela. Altrimenti l'addio, con Clarence Seedorf che resta in attesa...

Tags:
allegriberlusconigallianiarcore
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.