A- A+
Sport

Victoria Azarenka e Rafael Nadal si impongono nelle finali di Cincinnati. Lo spagnolo n.4 del tabellone ha battuto l'americano John Isner non senza difficoltà: il n.22 al mondo ha combattuto cedendo per 7-6(10/8) 7-6(7/3). La tennista bielorussa, numero 2 del ranking internazionale e del tabellone, ha sconfitto la statunitense Serena Williams, numero uno del mondo e del seeding, al termine di una finale quanto mai combattuta.

wimbledon nike victoria azarenka

Dopo due ore e 30' di gioco la Azarenka si e' imposta col punteggio di 2-6 6-2 7-6 (6). Un grande match con un epilogo ad alta tensione. La 24enne bielorussa ha battuto per la terza volta in quindici sfide la numero uno Williams e ha rotto un digiuno che durava da sei mesi, ovvero dalla finale di Doha, quando aveva battuto sempre la statunitense. Per la tennista di Minsk e' il 17esimo titolo in carriera, il terzo di quest'anno (oltre che in Qatar aveva vinto anche agli Australian Open). La 31enne statunitense non e' quindi riuscita a riportare in patria un titolo che manca dal 2004, quando si impose Lindsay Davenport. Per la Williams, che nel 2013 ha vinto gia' otto titoli, e' la quarta sconfitta stagionale su 64 match.

Tags:
azarenkanadalcincinnatiserena williams

i più visti

casa, immobiliare
motori
Lancia firma il suo primo monopattino elettrico

Lancia firma il suo primo monopattino elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.