A- A+
Sport

BALOTELLI: “L’ARBITRO MI PROVOCAVA - “La dedica di questa vittoria va a Claudio Lippi, che è mancato un anno fa e questa gran partita la dedichiamo a lui”, spiega a Mediaset premium.  Sul match: “Per un attaccante non è il massimo della vita fare una partita così ma quando lavori per la squadra è bello, perché abbiamo sudato. Io sono un attaccante e vorrei giocare per andare all’attacco ma se devo difendere, si può fare”. Ancora gol da fermo: “Quest’anno faccio gol solo su palla inattiva ma vorrei fare gol su azione, ma comuqnue vale sempre un gol. Mi sono arrabbiato con Honda perchè non è riuscito a darmela bene”. Mario ce l’ha con l’arbitro:“La persona che mi provocava di più sinceramente era l’arbitro. Molti quest’anno hanno cercato di avere più dialogo con i giocatori, lui non lo aveva. Tu non puoi parlare. Io sono stato ammonito perché gli ho detto che aveva preso la palla con la mano. Mi ha detto ‘tu parli troppo’. Non ho gesticolato, non ho detto parolacce. Mi sembra stupida la situazione in cui c’è l’assenza di dialogo”. I gruppi nello spogliatoio? “E’ normale che chi parla francese sta di più con chi parla francese, chi parla italiano con chi parla italiao e così’ via. Ma il gruppo è unito, si scherza tutti assieme non è vero che ci sono divisioni. Sono cose dette al di fuori da Milanello”.  L’Europa?“Faremo di tutto per arrivare in Europa, daremo il massimo poi il pallone è rotondo e non si sa mai”.

SEEDORF SI PRENDE LE SUE RIVINCITE: “QUANDO C’E’ VOGLIA DI CREARE SOLO POLEMICA NON MI PREOCCUPO” - “Vittoria per l'allenatore? Vittoria per il Milan, per tutti i milanisti, prodotta da questi ragazzi che hanno dimostrato di avere grande cuore. La dedichiamo a Claudio Lippi, un grande milanista che ci ha lasciato un anno fa”. Clarence Seedorf vince al Franchi e salva la panchina e vede il suo Milan rilanciarsi con 4 punti dopo due trasferte che promettevano nulla di buona (Lazio e Fiorentina). Una dedica per il giornalista di Milan Chanel scomparso un anno fa. Poi l’analisi sulla gara: “I ragazzi hanno rispettato la forza della Fiorentina, essendo compatti e ripartendo in velocità. La compettezza nelle due fasi era fondamentale per pensare di fare un risultato contro la Fiorentina”, spiega a Sky.  "Una bellissima vittoria, la squadra è stata brava a reagire in questi giorni, ottenendo due bei risultati. La Fiorentina è una grande squadra, ho sempre ammirato il loro gioco. Ho visto che i ragazzi hanno tirato fuori il meglio e gli faccio veramente i complimenti”. Balotelli decisivo (dalla sua punizione il gol di Mexes, poi ancora da calcio piazzato il raddoppio). E una serata come si deve: “Gli ho chiesto intensità, è stata una grandissima partita da parte di Mario nelle due fasi. Mi ha fatto piacere vedere la continuità nelle due fasi. Cerco di tenere motivati tutti, Pazzini ha fatto un'ottima gara con la Lazio. Bisogna fare complimenti per lo spirito, la compattezza porta sicurezza e oggi abbiamo visto questo .Le critiche? Sono aperto alle critiche quando sono costruttive e basate su fatti. Quando c'è solo voglia di creare polemica non mi preoccupo. Dispiace quando cose che vengono dette come se fossero vere e in realtà sono false. Le persone che scrivono devono pensare con la propria coscienza. Non vedo l'ora di ripartire con i ragazzi per preparare la prossima gara. Il mio focus era preparare bene le gare, tenere i ragazzi nelle condizioni giuste per affrontarle al meglio".

KAKA’: “VITTORIA PER CLAUDIO LIPPI” – Il brasiliano a Milan Channel: "La dedica è per Claudio (Lippi, ndr), siamo tristi per un anno dalla sua scomparsa e siamo contenti della vittoria e di dedicarla a lui. Non mi piace il ritiro, vivere insieme queste cose ci ha dato una carica in più. Ci è servito tantissimo stare insieme per diventare una squadra. Oggi il mister ci ha chiesto di compattarci, abbiamo creato un muro davanti alla difesa e non abbiamo subito gol. Volevamo finire la sequenza di sconfitte, adesso pensiamo alle cose che abbiamo fatto e andare avanti. Grande Claudio".

MONTELLA: “SIAMO STANCHI A LIVELLO NERVOSO. MATRI DEVE ESSERE PIU’ SERENO” Il tecnico viola analizza la dura sconfitta ai microfoni di Sky: Siamo un po' stanchi a livello nervoso, non abbiamo fatto una partita di qualità ma l'avversario non ci ha messo sotto. Sono stati bravi a sfruttare le occasioni, noi ne abbiamo avute quattro nitide dove potevamo riaprire la partita. Anche il Milan però ha avuto altre occasioni in contropiede. Con un po' di malizia in più avremmo potuto non perderla”  Il terzo posto sembra andato, ma c’è una Coppa Italia che può essere vinta: ”La squadra è stanca mentalmente, c'è sempre uno spiraglio, abbiamo il dovere di consolidare il quarto posto, poi se davanti zoppicano noi dobbiamo essere lì. Dobbiamo mantenere alto il rendimento anche per preparare al meglio la finale di Coppa Italia”. Matri ha fallito un paio di gol che fanno male al cuore viola: “Anche domenica scorsa è andato vicino al gol, le occasioni se le crea. Deve essere più sereno, non rimproverarsi nulla. Ne può uscire con le sue qualità, con il suo temperamento e con il suo altruismo. Deve stare un po' più sereno e sono sicuro che ne uscirà. La barriera aperta sulla punizione di Balotelli? In barriera voglio giocatori che non abbiano paura delle pallonate, non so come mai sia successo".

Tags:
milanbalotelliseedorf

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.