A- A+
Sport
Il re è nudo, Messi contestato dai tifosi del Barça: "Non suda per noi"

Questa volta la contestazione non ha risparmiato nemmeno sua maestà: i tifosi del Barcellona hanno beccato pure Leo Messi. Ebbene sì, il re è nudo come mai lo era stato sul suo trono blaugrana. La sconfitta in Coppa del Re (perdere la finale contro il Real è un'onta difficile da digerire), che arriva a una settimana dal duro schiaffone ricevuto in Champions League (fuori per mano dell'arrembante Madrid di seconda mano, quella rojoblanco di Simeone) è troppo dura da digerire per il popolo catalano. Supporter che vedono la fine del ciclo targato Barcellona (dura anche portare a casa la Liga: squadra terza a 4 punti dall'Altetico), chiedono le dimissioni di mister Tata Martino e, ancor peggio, incassano una serie di controprestazioni da parte di Leo Messi. Non sembra neppure lui: lento, con i riflessi addormentati e incapace di accendere l'azione.

Dopo il ko contro il Granada nella Liga era arrivata la prima contestazione, che aveva beccato tutti, pure Neymar, ma non Leo. Questa volta, tra un 'mercenario' e qualche parolaccia, è toccata pure a lui la dose di fischi. Accusato di non sudare per la maglia a un paio di mesi da quel Mondiale che in passato è semrpe stato appuntamento fallito. Un chiodo fisso nella testa della Pulce, ancora indietro rispetto a Maradona (Messico '86...) nel cuore di tanti, troppi argentini. E non solo. come  Il tutto mentre i 'media' iberici mettono benzina sulo fuoco e continuano a definirlo un desaparecido...

Tata Martino: "Il mio futuro non dipende da questa sconfitta". Ma ci sono 3 nomi ormai in corsa per la sua sostituzione - "Sento un profondo dolore per la sconfitta e per i tifosi che ci sostengone. Questa squadra ha una lunga strada da percorrere e un sacco di cose buone da fare. Il mio futuro non dipende da questo risultato". Parole del Tata. Il cui contratto sino al 2015 dovrebbe lasciargli respiro, ma la realtà è che l'aria catalana si è fatta troppo pesante per lui. Difficile pensare alla conferma di un tecnico su cui c'è la sfiducia dell'ambiente. Chi al suo posto? In questi ultimi giorni sono stati caldi i nomi di  Jurgen Klopp (malgrado le smentite secche arrivate dal Borussia Dortumund), Diego Pablo Simeone (che l'Atletico non vorrebbe far partire e piace anche alle ricche Psg-Monaco) e infine lo spagnolo Ernesto Valverde (grandi risultati alla guida del Bilbao ed ex calciatore del Barça negli anni '90). Più defilate le posizioni di Luis Enrique (attualmente al Celta) e André Villas-Boas (da poco accasatosi allo Zenith)

Tevez: "Non ho problemi con Sabella e Messi, ma al Mondiale non mi chiameranno" - "No, non andro' in Brasile a vedere le partite dell'Argentina, portero' i miei tre figli e la mia signora a Disneyland". Carlos Tevez ha le idee chiare, sa che il Mondiale non lo giochera' e che non lo vivra' neanche da spettatore. In un'intervista rilasciata al giornale argentino "Cronica", l'Apache parla della sua strana condizione di escluso eccellente. Il ct Sabella non lo ha mai preso in considerazione nonostante tutti ne reclamino la convocazione anche in virtu' delle eccellenti prestazioni dell'attaccante con la maglia della Juventus. "Siamo stati insieme al Corinthians - dice Tevez che ha giocato nel Timao, mentre l'attuale ct dell'Albiceleste era il vice-allenatore - e i nostri rapporti erano ottimi, non ho mai avuto problemi con lui. Tutto il mondo mi chiede perche' non vado in Nazionale, ma io non posso rispondere a questa domanda anche perche' sarebbe una mancanza di rispetto, semplicemente le cose stanno cosi'. Credo che Sabella sia convinto del gruppo, delle scelte che ha fatto e vuole provare a vincere seguendo le sue convinzioni. Io non ho fatto parte di questa squadra e non voglio essere chiamato per le pressioni della gente. Penso a vincere con la Juventus e poi a volare a Dysney con la mia famiglia".

In Argentina hanno scritto che il vero problema e' il difficile rapporto che l'Apache avrebbe con Messi. "Non so da dove possano arrivare queste stupidaggini, lo scrivono tutti ma con Leo abbiamo diviso tanti momenti, allenamenti, partite e non c'e' mai stato alcun problema. E' una persona deliziosa e molto educata. Questo deve essere il suo Mondiale, me lo auguro con tutto il cuore perche' e' un giocatore meraviglioso. Lui e Cristiano Ronaldo, che ho avuto come compagno al Manchester United, sono i migliori del mondo". Per i tifosi e tutti gli argentini, Tevez e' il giocatore del "pueblo". "So che a Buenos Aires ci sono manifestazioni per chiedere la mia convocazione, ringrazio questa gente per l'affetto, ma dico anche che il ct deve prendere le sue decisioni e puntare sui giocatori che ritiene migliori". Per Tevez le favorite per il Mondiale brasiliano sono "nell'ordine Argentina, Brasile e Germania, io resto il primo tifoso dell'Albiceleste, ma non credo che guardero' le partite, mi farei prendere dal nervosismo e anche dalla nostalgia". Tevez chiude parlando del Boca. "Quella e' casa mia, c'e' la mia gente, sara' sempre la mia maglia, pero' mi piacerebbe tornare in un club dove regna la pace e non dove ci sono liti tra dirigenti, giocatori e tifosi. Voglio tornare in un Boca dove si entri in campo solo per vincere"

Tags:
barcellonaleo messitata martino
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car

Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.