A- A+
Sport

La Montepaschi Siena si e' laureata campione d'Italia per l'ottava volta, la settima consecutiva, battendo a domicilio l'Acea Roma per 79-63 nella gara 5 della finale scudetto, che si chiude sul 4-1 per la squadra toscana. La legge della Montepaschi Siena continua ancora, anche senza Simone Pianigiani. Nel primo anno della "ripartenza" di un progetto vincente con Luca Banchi in panchina, la squadra di Minucci mette la firma per l'ottava volta, la settima consecutiva, sul tricolore, che rimane dunque nella citta' senese, e scrive l'ennesima pagina di storia. Finisce 4-1 la serie contro l'Acea (79-63 stasera al Palatiziano) e la squadra romana e' costretta ad alzare bandiera bianca davanti al proprio pubblico.

montepaschi siena ape

Il monito lanciato dal presidente Petrucci che ha invitato tutti alla calma e' sostanzialmente caduto nel vuoto (diversi falli tecnici e antisportivi) visto che gia' alla fine del primo quarto l'Acea Roma si e' trovata senza allenatore in panchina. Coach Marco Calvani, infatti, ha contestato pesantemente gli arbitri beccandosi prima il tecnico e poi addirittura l'espulsione, mentre la sua quadra chiudeva dopo i primi 10' sotto di 2 (13-15). L'allontanamento del tecnico romano ha surriscaldato non poco gli animi dei presenti al Palatiziano e frustrato nell'immediato la squadra capitolina che si becca un parziale di 0-10 (13-25), prima di riprendersi e caparbiamente riportarsi sotto fino a riuscire a chiudere il primo tempo in perfetta parita' sul 33-33 con Datome protagonista.

Nella ripresa, finito l'effetto reattivo per l'espulsione del coach, l'Acea si e' quasi sciolta di fronte ai verdi toscani che non mollano un centimetro ed approfittano di tutte le incertezze della squadra di casa. E' sempre Datome a provare a contenere i campioni d'Italia, ma questi ultimi vanno fino al +16 (42-58) e chiudono il terzo periodo con un confortante +13 (47-60) in un periodo in cui si registrano i tecnici a Goss, Janning e D'Ercole ed un antisportivo a Ortner. Nell'ultimo quarto Roma tenta il tutto per tutto, Moss sbaglia due triple di fila e Siena per un attimo da' l'impressione di perdere qualche colpo; Goss incoraggia i capitolini firmando un 5-0 che riporta sotto la squadra di casa (57-65) a 5'40" dalla fine, ma Bobby Brown dall'altra parte fa subito la stessa cosa e rimette l'inerzia in mano ai toscani (57-70) mentre il tempo passa sempre piu' velocemente.

Roma cede anche per la precisione chirurgica del solito Carraretto che segna proprio in questo momento della gara il 3/4 da tre (61-75) e di fatto da' la certezza della vittoria alla sua squadra. Nel finale, Siena gestisce e Roma cerca di chiudere con dignita' anche per un lungo applauso del pubblico fino al 79-63 in cui le due squadre si trovano quando arriva il fischio della sirena.

Tags:
basketmontepaschicampione d'italia
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.